CIV Mugello Qualifiche Sabato: la pioggia rovina i piani dei team

Sono valsi quindi i tempi ottenuti nella giornata di ieri

19 giugno 2010 - 8:37

Il venerdì notte del Mugello ha fatto uno scherzo di certo non simpatico ai piloti del Campionato Italiano Velocità, che si sono ritrovati al risveglio la pista completamente bagnata a causa della forte pioggia scesa durante la nottata. Risultato? Pochissimi i giri percorsi dai centauri di tutte le categorie, i quali non hanno potuto beneficiare del tempo a disposizione per migliorare il set-up dei loro mezzi. Verso metà della mattinata la pista ha cominciato ad asciugarsi in alcuni punti, ma non abbastanza per permettere un ritorno sui riferimenti cronometrici di ieri, anche a causa del cielo altamente nuvoloso che come da previsioni ha portato all’ennesimo acquazzone verso mezzogiorno.

Si tratta quindi di pole position per Alessandro Tonucci nella 125GP, che quindi porta la sua Aprilia RSA Junior GP Racing Dream sulla prima casella dello schieramento per le due gare in programma (ricordiamo infatti che si tratta di un doppio round), a cominciare da quella prevista per questo pomeriggio alle ore 14:35. Il pilota di Fano sarà affiancato in griglia dall’alfiere Honda CRP Racing Davide Stirpe, dal pilota Grillini Bridgestone Massimo Parziani e dal compagno di squadra Armando Pontone.

Per quanto riguarda la classe Superbike la pole va al romano Federico Sandi il quale, in sella alla Aprilia RSV4 Gabrielli Michelin Racing ha preceduto la coppia Barni Racing composta in ordine di classifica dal “Pirata” Alex Polita e dal sempre velocissimo Luca Conforti. Quarto è un altro pilota Ducati (nonché team manager), il veterano Marco Borciani del team Pata Great Wall. Sfortuna nera per Alessio Aldrovandi, a cui sono stati i cancellati i riferimenti delle qualifiche di ieri a causa di irregolarità tecniche sulla sua Suzuki Penta Race, il quale grazie ai crono “bagnati” di questa mattina non è riuscito ad entrare nel tempo limite per la qualifica. Il pilota bolognese, quasi certamente, verrà ammesso come ultimo in griglia.

Nella categoria 600 Supersport è Ferruccio Lamborghini quindi ad essere il primo pilota dello schieramento, in sella alla sua Yamaha Media Action by Prorace. Il giovane centauro emiliano ha preceduto Alessio Velini dell’omonimo team Velini Racing e Roberto Tamburini, in sella alla YZF-R6 Bike Service Racing. La pole più scontata, che probabilmente sarebbe rimasta quella anche con un secondo turno di qualifiche sull’asciutto, è stata quella della Stock 600, che ha visto il romano Fabio Massei (nella foto) prevalere sulla concorrenza. Il pilota Piellemoto precede un lungo elenco di piloti Yamaha, con a completare la prima fila Giuliano Gregorini, Lorenzo Zanetti e il campione in carica Andrea Boscoscuro, che competono rispettivamente con i team Elle 2 Ciatti, TNT Racing e RCGM 2B Team Corse.

Per concludere segnaliamo la prima posizione sulla griglia di partenza per Marco Muzio, per quanto riguarda la Stock 1000, alfiere Honda Scuderia Improve, seguito dal vice-campione dell’europeo Stock 600 Marco Bussolotti, pilota Allservice System by QDP, e da Luca Verdini del team Emmebi. Quarto è l’unico non pilota Honda della prima fila, ovvero Ivan Goi su Aprilia Ecodem Racing.

L’appuntamento per le gare del pomeriggio è previsto tra poco più di un’ora, alle 13:50 esattamente, quando si partirà con gara 1 della classe Superbike (per gli orari completi del week-end clicca qui)

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso senza alibi: “A Brno grandi aspettative”

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1