CIV Misano: Michele Pirro e Ducati V4R non li ferma nessuno

Michele Pirro e la Ducati V4R archiviano con una doppietta l'apertura del CIV Superbike a Misano. Lorenzo Savadori riporta l'Aprilia sul podio

31 marzo 2019 - 16:13

Michele Pirro ha vinto anche la seconda gara dell’apertura del CIV Superbike a Misano, battezzando come meglio non poteva il debutto della Ducati V4R nella massima competizione nazionale. In una corsa praticamente identica a quella del giorno precedente (qui la cronaca di gara 1), il 32enne pugliese tester Ducati MotoGP ha tenuto a distanza il solito Samuele Cavalieri, 21enne bolognese che ha cominciato benissimo l’avventura con Motocorsa. Nulla però ha potuto contro l’esperienza e la classe di Pirro che con la Rossa gestita dal Team Barni sembra avviato ad un’altra stagione tricolore trionfale. Il sesto titolo è nel mirino, sarebbe il quarto in top class dopo quelli già conquistati nel 2015, 2017 e 2018.

Lorenzo Savadori sul podio!

Il 25enne romagnolo lasciato colpevolmente a piedi dai team del Mondiale è riuscito a portare sul podio l’Aprilia RSV4 di Nuova M2. Un risultato per certi versi atteso, ma anche sorprendente, visto che Lorenzo non ha fatto test con questa moto e durante i mesi invernali ha girato  unicamente con la MotoE del team Gresini. Più staccati Riccardo Russo, con la seconda Ducati di Motocorsa e Matteo Baiocco, con BMW della DMR. Roberto Tamburni, neopupillo di BMW Guandalini, non è riuscito a ripetere la bella prestazione di sabato, dovendo accontentarsi del sesto posto. La seconda prova del CIV si correrà il 27-28 aprile al Mugello.

Ma la Ducati V4R è andata più piano della V2

Gara si è svolta sulla distanza di 18 giri, cioè la stessa delle quattro corse disputate dal CIV Superbike a Misano nel 2018. Michele Pirro con la nuova Ducati ha impiegato 29’16″488, con miglior passaggio al terzo giro in 1’36″877. Lo scorso anno nel round di aprile lo stesso pugliese, con la Panigale bicilindrica, fece gara 2 in  29’02.474 con giro veloce in 1’36″023. Nella corsa precedente aveva compiuto i 18 giri in un secondo in più. La Ducati V4R è andata più piano anche rispetto al round di luglio 2018: Pirro nell’occasione aveva fatto 29’06″325 con giro veloce in 1’36″380. Sono dati che parlano da soli: almeno in configurazione CIV la nuova Superbike bolognese non va ancora forte come la precedente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Europeo Mini Road Racing 2019, Assen

Assen: Europeo Mini Road Racing 2019 Pokerissimo Italia

british talent cup

British Talent Cup: Il titolo 2019 si decide a Silverstone

All Japan Superbike

All Japan Superbike Motegi: Nakasuga torna alla vittoria