CIV: Il team Motozoo Racing suona la carica

Il team Motozoo Racing ha annunciato i suoi piloti per la stagione 2019 e tra questi spiccano Akito e Ryota Haga, figli di Noriyuki. Ecco tutti i nomi.

8 gennaio 2019 - 19:40

Una delle realtà messesi maggiormente in luce nella scorsa stagione del CIV è il team Motozoo Racing. Nonostante il budget limitato e il mancato supporto della casa, la squadra di Fabio Uccelli ha ottenuto ottimi risultati nella classe Superbike con Claudio Corti, capace anche di piazzarsi sul podio nella tappa conclusiva di Vallelunga (terzo in Gara 1). Alla fine il pilota comasco ha chiuso la stagione al sesto posto e come miglior pilota Yamaha del campionato e questo rappresenta per il team Motozoo Racing un motivo di grande soddisfazione.

Ora bisogna pensare alla stagione 2019 e con Corti emigrato in Gran Bretagna per correre nel BSB (qui il link dell’articolo), la compagine di Merate schiererà su moto Yamaha una line-up quasi totalmente rinnovata, i cui nomi che spiccano maggiormente sono quelli di Fabrizio Perotti, che correrà nel National Trophy 1000, e di Akito e Ryota Haga. I figli del leggendario Noriyuki “Nitronori” Haga debutteranno nel CIV Supersport 600 dopo due stagioni nella Supersport 300 con AG Motorsport Italia e al loro fianco avranno il Campione All Japan Supersport Yuki Okamoto, già occasionalmente in pista nel CIV lo scorso anno (miglior risultato un nono posto al Mugello). Ma non è tutto, perché il team Motozoo Racing schiererà tre piloti giapponesi anche nella categoria Supersport 300, dove i riconfermati Ryogo Iwata e Shogo Kawasaki saranno affiancati dal debuttante Tsubasa Suzuki.

Il programma della squadra brianzola per il 2019 prevede anche la partecipazione alla Yamaha R1 Cup (monomarca che affianca CIV e National Trophy) con Andrea Maestri e al Trofeo Interforze con Paolo Blora (in passato al via anche del Mondiale Superbike), oltre alla presenza nei trofei Motoestate con Paolo Cristini (1000), Matteo Gallan (600) e Stefano Sala (300). Un programma davvero a tutto tondo per il team Motozoo Racing, che punta a riconfermarsi nelle zone nobili della classifica anche grazie all’ex-pilota e Campione del Mondo 125cc Roberto Locatelli, riconfermato nel ruolo di direttore sportivo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Marc Marquez è al 100%: numero spettacolare in MX

Perché Honda non è in Moto2? Ne parla Hiroshi Aoyama

MotoGP, caso Ducati: la ‘guerra fredda’ dopo la sentenza