CIV 125GP Misano Gara: Mauriello vince e riapre i giochi

19 settembre 2010 - 11:42

Il giovanissimo napoletano Francesco Mauriello ha ottenuto un successo importantissimo, al fine della classifica piloti, sul circuito di Misano Adriatico nella classe 125 Grand Prix. Il pilota Aprilia Matteoni Racing ha dominato l’intera corsa, disputata su pista umida, resistendo al ritorno di Davide Stirpe (Honda CRP Racing). Lotta per il titolo completamente riaperta, viste le cadute di Armando Pontone (Junior GP Racing Dream), scivolato al terzo giro, e del leader della classifica Miroslav Popov (Aprilia Ellegi Racing), quest’ultimo finito per terra a tre tornate dal termine.

I due sono riusciti in ogni caso a riprendere la via della pista, terminando rispettivamente in sedicesima e quindicesima posizione (con Pontone autore addirittura di due cadute nel corso della gara). Il pilota ceco rimane in testa alla classifica con 95 punti, seguito proprio da Mauriello a 90 e da Pontone a 70 punti, con quest’ultimo  che è matematicamente escluso dalla lotta per il titolo (viste le tre vittorie di gara per Popov).

Storico podio per la Rumi GP con il giapponese Hiroki Ono, che ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Kevin Calia; i due hanno terminato davanti al duo Junior GP Racing Dream composto in ordine da Alessandro Tonucci e Luigi Morciano, ed a Alessandro Giorgi (VFT Team) e Niccolò Antonelli (Gabrielli Racing Team).

Soltanto diciassette i piloti alla bandiera a scacchi, considerati i ritiri di Giovanni Bonati (Junior GP Racing Dream), Romano Fenati (Ellegi Racing), Mattia Tarozzi (Faenza Racing), e di Elia Cunti e Andrea Migno, questi ultimi due su Honda.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Antonio Inglese – Inglishphoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pawi moto2 moto3

Khairul Idham Pawi, ritorno alle corse? L’ex Moto2-Moto3 prova la MSBK

CIV Superbike

CIV Superbike: Del Bianco fa spettacolo, ma all’arrivo ci sono solo 9 moto..

misano classic weekend

Misano Classic Weekend, la storia del Motociclismo in azione