Chi si rivede: Troy Corser torna a correre con la MotoE?

L'australiano, 47 anni, sta contattando varie squadre. Gli è tornata la voglia come a Troy Bayliss

2 ottobre 2018 - 12:26

Troy Corser, anche a lui è tornata voglia di correre. Dopo il connazionale Troy Bayliss, rientrato in pista a tempo pieno nell’Australian Superbike a 49 anni, anche Mr. Crocodile, due anni più giovane, sta cercando un’occasione. Potrebbe essere la MotoE, la serie elettrica che debutterà l’anno prossimo come contorno ai GP. Troy era ad Aragon, la settimana scorsa, proprio per parlare con le squadre che affronteranno la prima stagione del neonato campionato. La lista dei 18 piloti permanenti verrà resa nota domenica prossima in Thailandia, quindi non bisognerà aspettare molto per sapere se Corser ha trovato una sella. Il debutto potrebbe avvenire il 23-25 novembre a Jerez, sede dei primi test di gruppo del campionato monomarca con moto Energica.

Corser è stata una delle icòne del Mondiale Superbike, cui è approdato nel 1995 dopo aver sbaragliato la serie Ama con la Ducati-Ferracci, quando quello americano era un campionato vero, non la triste carovana  di adesso per un pugno di piloti che corrono nel niente.  Nel Mondiale fece centro alla sua seconda stagione, nel ’96 con la Ducati, detronizzando Carl Fogarty che aveva tradito Borgo Panigale per andare in Honda. Ha vinto il secondo Mondiale  nel 2005, primo e unico trionfo Suzuki nella categoria. Ha chiuso nel 2011, da ufficiale BMW, la marca per la quale in tutti questi anni da ex ha fatto da ambiasciatore. In Superbike ha disputato 377 gare, vincendone 33. Sarebbe bello rivederlo in pista, anche se solo in modalità elettrica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP: clamoroso Jeffrey Herlings già in moto!

MotoGP: Più aerodinamica per Rossi nel 2019

MotoGP, Eschenbacher: “Yamaha non doveva privarsi di Zarco”