CEV Stock Extreme: Xavi Forés a piedi, problemi (gravi) al team Pompone Squadra

In cerca di una soluzione

12 agosto 2013 - 7:35

Può il capoclassifica del competitivo CEV Stock Extreme, capace nel frattempo di dominare la scena nel campionato portoghese e salire sul podio nella comparsata da wild card nel CIV Superbike ad Imola, ritrovarsi a metà stagione senza una moto? Questo è quanto accaduto a Xavi Forés, forte pilota dai trascorsi nei Mondiali Superbike (con BMW Motorrad Italia), Supersport (anche con Alstare Suzuki) Moto2 (con Aspar) e Superstock 1000 (terzo con il Team Pedercini nel 2009), attualmente senza la possibilità di difendere la leadership meritevolmente conquistata nel CEV Stock Extreme.

A comunicarlo è stato lo stesso pilota iberico, che ha spiegato nel dettaglio quali sono stati i problemi incontrati nell’ultimo periodo e che riguardano l’ormai suo ex-team, Pompone Squadra, formazione che fa capo a Ducati Oporto che quest’anno ha difeso i colori di Ducati Corse, Ducati Iberica e Michelin nel CEV.

Questa poteva esser l’estate della mia carriera: leader del CEV e del campionato portoghese con Ducati con 5 vittorie, 1 secondo ed 1 terzo posto in 7 gare sin qui disputate. Invece no: purtroppo questa è l’esate peggiore della mia vita.

Dalla scorsa settimana mi sono ritrovato infatti senza una moto ed una squadra. Ho accettato di far parte di questo progetto con tutto il mio entusiasmo e anche con un pizzico di timore, considerato che era tutto nuovo. Tutto stava andando per il meglio in termini di risultati conseguiti, ma negli ultimi giorni la situazione è peggiorata. Il titolare della squadra, portoghese, si trova adesso in carcere per frode e tutte le persone che hanno lavorato in questo progetto devono ancora ricevere dei soldi.

In queste settimane non ho detto nulla, speranzoso che si sarebbe, prima o poi, trovata una soluzione, ma adesso è davvero difficile. Sto pensando di rilevare in prima persona l’attività, due moto da Ducati Iberica ed il supporto di Ducati Corse, ma non ho soldi, oltre a quelli arretrati che dovrei ancora ricevere. Senza sponsor non si può andare avanti, ed è un vero peccato perchè finora abbiamo disputato una stagione a dir poco positiva. Mi sono attivato, recandomi fino in Portogallo, per trovare una soluzione, ma è servito a nulla“.

Futuro dunque tutto da scrivere per Xavi Forés, anche se in questi giorni, grazie ai social network, in molti hanno mostrato grande solidarietà nei confronti dell’attuale capoclassifica del CEV Stock Extreme, ma suo malgrado a piedi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Walderstown fatale a Darren Keys

CEV Moto2, Aragón: Edgar Pons si impone in Gara 2

CEV Moto3, Aragón: Prima vittoria per Artigas, Pizzoli sul podio