CEV Stock Extreme: si corre ad Albacete a caccia di Barragan

Il pilota Kawasaki punta al poker

8 luglio 2011 - 2:43

Trentacinque piloti (un buon numero nonostante la concomitanza con la 24 ore di Barcellona) prenderanno parte questo fine settimana al quarto appuntamento stagionale in calendario del CEV Stock Extreme sul tracciato di Albacete. Dopo Jerez, Aragon e Barcellona, la situazione in classifica di campionato non poteva esser più chiara di così: Barragan leader a punteggio pieno con 75 punti, tutti gli altri avversari ad inseguire e chiamati subito ad una prova d’orgoglio al giro di boa della stagione. Santiago Barragan, che proprio ad Albacete vinse lo scorso anno la prova unica del Campionato Europeo Superstock 1000, punta al poker in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R dell’Extremadura Junior Team, guadagnando quel vantaggio indispensabile per poter, a tutti gli effetti, “ipotecare” il campionato. Sulla carta sarà logicamente lui il grande favorito, anche se nell’ultimo round di Barcellona gli avversari sono riusciti a ridurre il gap dalla vetta.

Il primo della lista è Javier Del Amor, vice-campione Stock Extreme in carica su Ducati, passato alla BMW S1000RR gommata Michelin del Motorrad Competicion. L’esperto pilota iberico dovrà recuperare dalla battuta d’arresto di Barcellona: scivolato quando era in testa, è ripartito concludendo soltanto in 12° posizione, lasciando per strada in un sol colpo ben 21 punti nei confronti di Barragan. Sempre a proposito di BMW, sul tracciato della Catalunya aveva ben figurato anche Alberto Lopez che questo weekend sarà nuovamente affiancato in Motorrad Competicion da Dani Rivas, ex-protagonista della Moto2, al rientro dopo la sosta per infortunio. Se la BMW insegue, la Kawasaki è tuttora il riferimento della categoria non soltanto con Santi Barragan, ma anche con l’ex MotoGP Ivan Silva, secondo in classifica e a Barcellona con la Ninja ZX-10R del Palmeto Racing. Nelle posizioni di vertice è atteso anche l’ex campione della Ninja Cup Kyle Smith, al primo podio nel CEV proprio nel terzo round stagionale disputatosi il mese scorso.

Nel lotto degli attesi protagonisti non mancheranno Enrique Ferrer (Ducati del Dues Rodes Competicion), il leader della classifica riservata ai piloti privati Alejandro Marinelarena (BMW del CNS Motorsport) ed Elena Rosell, reduce da una poco felice esperienza nel mondiale Moto2 al TT Circuit Van Drenthe di Assen con il team Aspar. Tra le Stock Extreme ritroverà la Kawasaki del Palmeto Racing e la giusta dimensione per confermarsi come miglior motociclista della Penisola Iberica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jack Miller

Jack Miller in prima fila nell’Australian Superbike al Bend

trofei mes motoestate

Motoestate, il calendario provvisorio 2022 con una “prima volta”

Jack Miller

Jack Miller subito veloce con la Ducati V4 R nell’ASBK