CEV Moto3: ‘super finale’ 2014 a Valencia con due gare in programma

Con Quartararo già Campione

13 novembre 2014 - 15:27

Con la ‘doppia finale’ in programma questo weekend al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, va in archivio una terza stagione del CEV Moto3 certamente non avvincente per quanto concerne la corsa al titolo di categoria, ma fondamentale per la crescita di una serie diventata, nell’arco di pochi anni, da ‘Campeonato de España de Velocidad‘ (1998-2013) a ‘FIM Junior World Championship‘ (a partire dal 2015), passando per l’attuale denominazione di ‘FIM CEV Repsol International Championship‘. Il lavoro del promoter Dorna Sports, la volontà da parte della Federazione Motociclistica Internazionale di dar ulteriore risalto alla ‘entry class’ del CEV, permetterà ai talenti under-28 l’anno prossimo di confrontarsi per la conquista di un ‘Mondiale Junior‘ Moto3 ufficialmente riconosciuto dalla FIM e, da regolamento, presentarsi al via del Motomondiale nella stagione successiva ancor prima di compiere 16 anni. Un traguardo raggiunto con largo anticipo da Fabio Quartararo, indirettamente artefice dell’istituzione della cosiddetta ‘Quartararo Rule‘ (o, se preferite, la nuova normativa dell’ordinamento sportivo FIM ‘Age Limits in the Moto3 Class‘), di fatto soltanto una formalità per consentirgli il 29 marzo 2015 di esordire da 15enne nel Mondiale Moto3 a Losail. Prima di concentrarsi pienamente ed esclusivamente sul suo prossimo impegno nella serie iridata, ‘El Diablo‘ nel fine settimana di Cheste punterà a chiuder al meglio questa biennale (trionfale) esperienza nel CEV Moto3 onorando al massimo l’impegno seppur già bi-Campione con 1 round (2 gare) d’anticipo per l’assenza forzata del suo più diretto inseguitore Jorge Navarro nell’ultimo appuntamento disputatosi a Portimão. A prescindere dai risultati che conseguirà domenica nelle due gare in programma alle 11:00 e 14:00, il talentuoso pilota nizzardo ha già siglato una serie di primati difficili da battere nel prossimo futuro: nel 2013 Campione all’esordio e da più giovane di sempre in tre lustri di storia del CEV a 14 anni e 221 giorni compiuti, ‘bis’ nel 2014 con il secondo titolo di fila (primo a riuscirci nella ‘entry class’) a 15 anni e 196 giorni.

Come se non bastasse, il figlio d’arte (suo padre Etienne disputò una gara nel Mondiale 250cc sul finire degli anni ’80) è risultato l’effettivo dominatore/mattatore della stagione con una sequenza di risultati sensazionali: 6 pole in 7 round (9 negli ultimi 10 disputati tra il 2013 ed il 2014), 7 vittorie in 9 gare (10 nelle ultime 12, centrando due secondi posti nelle restanti due), totalizzati 215 dei potenziali 225 punti in palio. Con questo (fenomenale) ruolino di marcia l’alfiere del Monlau Competición ha condotto in trionfo la nuova e missilistica Honda NSF250RW ufficiale HRC nel CEV, presentandosi con un ‘biglietto da visita’ senza eguali per il Motomondiale. Con ancora due gare in programma, Quartararo si è detto motivato ad arricchire questa bacheca di successi, ancor più pensando che si ritroverà accanto ai box il suo nuovo compagno di squadra e quest’anno ‘rivale’ nella corsa al titolo Jorge Navarro. Assente a Portimão con la sua KALEX-KTM del Marc VDS Racing Team non disponibile in quanto nel viaggio di ritorno dalla Malesia al culmine del ‘trittico’ extra-europeo della serie iridata, il forte pilota iberico già vincitore quest’anno ad Albacete (su Ioda) è atteso questo weekend al via con una terza Honda Monlau per proseguire i test finalizzati alla stagione 2015 del Mondiale, un programma avviato in questi giorni a Jerez con un primo ‘shakedown’ in sella alla NSF250RW. Secondo tradizione la prova conclusiva del CEV rappresenta una sorta di ‘antipasto’ del Motomondiale, con tante wild card d’eccezione ai nastri di partenza per uno schieramento comprensivo di ben 57 iscritti, ma soltanto 44 (22 del ‘Gruppo A’, altrettanti del ‘Gruppo B) ammessi al via delle due gare. Se nel 2012 si presentarono al via Niccolò Antonelli (poleman), Brad Binder (vincitore), Arthur Sissis (con KTM Ajo) ed Efren Vazquez (su FTR Honda del Team LaGlisse), in questa circostanza sarà la volta della coppia Racing Team Germany (SaxoPrint-RTG) del Mondiale 2015, il riconfermato John McPhee ed il neo-acquisto Alexis Masbou, eccezionalmente al via del CEV per poi proseguire l’impegno il 17-18 novembre prossimi con una due-giorni di test sempre a Cheste. Il fine settimana di Valencia sarà inoltre l’ultima occasione per vedere nel CEV tanti piloti promossi al Motomondiale per l’anno venturo: da Gabriel Rodrigo (KTM del RBA Racing Team di Aleix Espargaro) a Remy Gardner (con la KTM del Calvo Team, ma nel Mondiale su Mahindra CIP Moto affiancato da Tatsuki Suzuki), passando per Maria Herrera che questo weekend archivierà una quadriennale militanza al team Monlau tra CEV e PreMoto3 per poi difendere i colori del Calvo Team LaGlisse nel Mondiale grazie al recente accordo (via Repsol) trovato nel venerdì pre-gara di Valencia settimana scorsa.

Settima in campionato e tradita a Portimao da irrisolti problemi (sin dalle prime prove libere) alla frizion, con 50 punti in palio nelle due gare la talentuosa motociclista di Toledo può ambire al terzo posto nella generale oggi detenuto da Hiroki Ono il quale, nei giorni scorsi, si è visto ‘sottrarre’ da Efren Vazquez per il 2015 la seconda Honda del Kiefer Racing accanto al già annunciato Danny Kent. Ono cerca dunque una collocazione per l’anno prossimo, già trovata dal connazionale Sena Yamada (Campione All Japan J-GP3 2013 e 2014), in gara questo weekend con F.C.C. TSR Honda, ma che nel 2015 farà parte dello squadrone Junior Team Estrella Galicia 0,0 (Monlau) nel CEV Moto3 accanto ad Aron Canet e Jaume Masia, quest’anno impegnato con alterne fortune nella Red Bull MotoGP Rookies Cup. Tornando alla più stretta attualità, ormai parte integrante del Mondiale Moto3 mancheranno all’appello a Valencia i nostri Andrea Migno (4° nella generale, già con un primo test a Jerez con la seconda KTM dello Sky Racing Team VR46) e Stefano Manzi (prossimo alle prime prove invernali con i colori del San Carlo Team Italia FMI), ma l’Italia delle due ruote ha di che ben sperare con Nicolò Bulega. All’esordio nel CEV e tra le Moto3, l’alfiere della VR46 Riders Academy è reduce da due podi di fila con il 3° posto di Navarra e la splendida 2° posizione conseguita a Portimao, ritrovandosi ora 8° nella generale con 73 punti all’attivo proponendosi già ora tra i potenziali pretendenti al titolo mondiale (Junior) 2015. Da seguire con interesse anche Luca Marini (KALEX-KTM del sodalizio Aspar-VR46), velocissimo in prova all’AIA e non altrettanto fortunato in gara (centrato nelle prime fasi di gara da David Sanchis), così come gli altri nostri sei portabandiera.

Come in Algarve, Davide Pizzoli correrà con il Calvo Team LaGlisse, confermato al via Gabriele Ruiu (Honda Promoracing) mentre Jacopo Cretaro sostituirà Stefano Manzi in TMR-Mahindra. Dal CIV ci saranno inoltre tre wild card di livello: sulla scia del doppio-podio conseguito al Mugello, proverà ad attestarsi su alti livelli anche in Spagna Alessandro Delbianco con la FTR motorizzata e schierata ufficialmente da TM Racing. Debutto assoluto al di fuori dei confini italiani invece per la Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli con due KTM rilevate da Gresini Racing e condotte da Anthony Groppi (rivelazione del CIV Moto3 e wild card al Mugello nel Mondiale) e Tony Arbolino, Campione PreGP/PreMoto3 125 nell’ultimo biennio, al debutto in gara in sella ad una Moto3. FIM CEV Repsol International Championship 2014 La Classifica di Campionato del CEV Moto3 01- Fabio Quartararo – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 215 02- Jorge Navarro – Marc VDS Racing Team – KALEX KTM – 138 03- Hiroki Ono – Honda Team Asia – TSR3 Honda – 116 04- Andrea Migno – Team Aspar-VR46 – KALEX KTM – 92 05- Marcos Ramirez – Team Machado CAME Spain – Ioda TR004 – 87 06- Gabriel Rodrigo – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – 81 07- Maria Herrera – Junior Team Estrella Galicia 0,0 – Honda NSF250RW – 79 08- Nicolò Bulega – Calvo Team – KTM RC 250 R – 73 09- Bradley Ray – KRP/FAB Racing – FTR KTM – 50 10- Remy Gardner – Calvo Team – KTM RC 250 R – 48 11- Stefano Manzi – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – 41 12- Bo Bendsneyder – Dutch Racing Team – FTR Honda M312 – 33 13- David Sanchis – Cuna de Campeones – MIR Racing KTM – 28 14- Takuma Kunimine – PMU 7C – TSR3 Honda – 27 15- Albert Arenas – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – 25 16- Loris Cresson – KRP – FTR KTM – 21 17- Luca Marini – Team Aspar-VR46 – KALEX KTM – 16 18- Xavi Cardelus – Cardelus BST – KTM RC 250 R – 12 19- Ramdan Rosli – Petronas AHM Malaysia – KTM RC 250 R – 12 20- Daniel Saez – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – 10 21- Aaron Polanco – Team Aspar Proto Tech – KALEX KTM – 10 22- Aron Canet – Promoracing – Honda NSF250R – 9 23- Wayne Ryan – Calvo Team – KTM RC 250 R – 8 24- Max Enderlein – Freudenberg ADAC Sachsen LZ – KTM RC 250 R – 8 25- Adrian Martin – RBA Racing Team – KTM RC 250 R – 6 26- Davide Pizzoli – Calvo Team – KTM RC 250 R – 5 27- Adam Norrodin – SIC Ajo – KTM RC 250 R – 4 28- Jasper Iwema – Team Machado FMT – FTR Honda M312 – 2 29- Tatsuki Suzuki – PMS CIP – Honda NSF250R – 2 30- Maximilian Kappler – SaxoPrint RTG – FTR Honda M313 – 1 31- Jorge Martin – TMR Mahindra – Mahindra MGP3O – 1

Il Programma del CEV Moto3 al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo Venerdì 14 novembre 09.50 – 10.30: Prove Libere 1 Gruppo A 10.40 – 11.20: Prove Libere 1 Gruppo B 13.55 – 14.35: Prove Libere 2 Gruppo A 14.45 – 15.25: Prove Libere 2 Gruppo B Sabato 15 novembre 09.50 – 10.30: Qualifiche 1 Gruppo A 10.40 – 11.20: Qualifiche 1 Gruppo B 13.55 – 14.35: Qualifiche 2 Gruppo A 14.45 – 15.25: Qualifiche 2 Gruppo B Domenica 16 novembre 08.45 – 09.00: Warm Up 11.00: Gara 1 (18 giri) 14.00: Gara 2 (18 giri) La diretta delle 2 gare su Sky Sport MotoGP HD (Canale 208 Sky) alle 11:00 e 14:00 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Max Biaggi: “Valentino coraggioso, ha la mia ammirazione”

La 24 ore di Le Mans Moto 2019 in diretta TV su Eurosport 2

24h Le Mans: Honda in pole provvisoria, YART Yamaha 2°