CEV Moto2 Valencia Gara: Jesko Raffin batte Florian Alt nel finale

Si decide tutto all'ultimo giro

16 novembre 2014 - 13:35

Se quest’anno non fosse esistito l’ultimo giro, Florian Alt, con ogni probabilità, si sarebbe potuto giocare legittime chance di ambire al titolo del CEV Moto2. Tra errori propri, contatti causati da altri piloti e difficoltose fasi di doppiaggio, il talentuoso pilota tedesco ha perso punti preziosi a vantaggio di Jesko Raffin il quale, da parte sua, non ha certamente demeritato nulla in questo suo trionfale 2014. Quasi a riproporre il copione di Gara 2 disputatasi al Circuito de Navarra (ed ancor prima a Montmelò), il 18enne pilota elvetico è riuscito a ‘beffare’ all’ultimo giro il coetaneo Alt nella corsa per la vittoria nell’odierno atto conclusivo della stagione disputatosi al Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo. Balzato al comando delle operazioni al dodicesimo giro al culmine di un’apprezzabile rimonta, dopo aver depauperato in pochi giri un consistente vantaggio il Campione 2012 della Red Bull MotoGP Rookies Cup è stato raggiunto e, proprio nella decisiva tornata della contesa, superato da Raffin, favorito da una difficoltosa fase di doppiaggio di un pilota iscritto alla classe Superstock 600. Perdendo lo ‘spunto’ giusto per restare in testa, il tedesco ha così lasciato all’attuale pilota Pons Racing la vittoria, la sesta stagionale in 10 gare, settima della carriera nel CEV Moto2. Il pilota sotto contratto con la società Grand Prix Team Switzerland di Marco Rodrigo (a sua volta manager di Luis Salom) si congeda così nel miglior modo possibile dall’ormai ex Campeonato de España de Velocidad, atteso nel 2015 al via del Mondiale dove incontrerà nuovamente il vice-Campione e rivale di quest’anno Florian Alt: uno con una KALEX del SAG Team, l’altro con l’unica Suter MMX2 schierata da Iodaracing Project. Se Alt ha in parte da recriminare con un doppiato, possono dire lo stesso Edgar Pons e Steven Odendaal, con quest’ordine alle spalle del duo di testa, ma per la medesima motivazione costretti ad abbandonare i sogni di gloria quando erano parte integrante del gruppetto in corsa per la vittoria.

Nel plotoncino di protagonisti delle fasi iniziali della corsa dove sono usciti di scena Alan Techer (al primo giro) e Miroslav Popov (al quinto dopo aver passato Odendaal per la terza piazza) hanno fatto parte anche il poleman Xavi Vierge (5° al traguardo) ed il nostro Luca Vitali. Scattato dalla seconda fila, con la Ariane2 del Team Stratos nel finale ha perso progressivamente terreno transitando 11° all’esposizione della bandiera a scacchi conquistando 4 punti per la classifica, traguardo sfuggito per il vice-Campione italiano Superstock 600 2013 Nicola Morrentino, 22° all’esordio in Moto2 con la Suter MMX2 del Team Ciatti in sostituzione dell’infortunato Federico Fuligni. Sempre a proposito dei nostri portabandiera, iscritti nella classe Superstock 600 Roberto e Alex Bernardi sono stati classificati 30° e 31°, costretto al ritiro nel corso del 5° giro Daniele Zinni mentre la vittoria della ‘RFME Copa de España de Superstock 600‘ è andata nuovamente al Campione 2014 Bertin Thibaut, addirittura 8° assoluto preceduto da Dakota Mamola con la Suter Moto2 del GRT Aspar Racing Team. Cronaca di Gara Come a Portimão, scatta dalla pole Xavi Vierge affiancato in prima fila dal Campione 2014 Jesko Raffin e Steven Odendaal, in seconda oltre ad Alan Techer (4°) e Florian Alt (6°) il nostro Luca Vitali (5°), all’esordio Nicola Morrentino è 22°, per quanto concerne la classe Superstock 600 Daniele Zinni è 34°, Alex Bernardi 35° e Roberto Bernardi 42°. Allo spegnimento del semaforo è Odendaal ad avere il miglior spunto conquistando l’holeshot alla ‘Aspar‘, ma già alla curva 4 Raffin e Odendaal guadagnano rispettivamente la 1° e la 2° posizione. Dietro a loro si ferma per un problema tecnico Fabricio Perren (motore KO) con la rientrante RC Sport, ma soprattutto in pieno curvone 13 Alan Techer finisce a terra a seguito di un rovinoso highside. Un protagonista in meno per una contesa davvero avvincente: nel gruppo di testa Raffin comanda su Vierge, Odendaal, uno scatenato Popov, il nostro Vitali, Pons e Alt mentre Morrentino è 26°.

Giunti alla terza delle diciannove tornate previste, alla solita curva ‘Terol‘ Vierge rompe gli indugi conquistando la leadership, prova a fare lo stesso due giri più tardi per la terza piazza Alt su Odendaal, ma con il risultato di perdere l’anteriore della propria Suter e finire a terra. Nuovo riepilogo delle posizioni ad 1/3 della distanza di gara con Vierge, Raffin e Odendaal racchiusi in un fazzoletto, Pons e Alt in rimonta superano Vitali andando a completare un ‘pokerissimo’ di testa. E’ il momento di attaccare e lo fa Odendaal su Raffin al 7° giro, ritrovandosi persino al comando al 9° passaggio complice un errore di Vierge alla ‘Aspar‘: cambia tutto, cambiano i valori in campo con ora Florian Alt visivamente il pilota più veloce in pista. Il Campione 2012 della Red Bull MotoGP Rookies Cup lo dimostra nell’arco di soli 3 giri: al 10° passa Raffin per la seconda piazza, con decisione fa lo stesso alla 8 su Odendaal per la leadership al 12° giro. Da questo momento in avanti il talentuoso pilota tedesco tenta una fuga in solitaria, vanificata tuttavia (come sfortunatamente gli capita spesso e malvolentieri) nel finale. Negli ultimi 3 giri Alt depaupera il vantaggio acquisito e, proprio all’inizio della diciannovesima tornata, complice una difficoltosa fase di doppiaggio di un pilota della classe Superstock 600 (il nostro Roberto Bernardi), cede il comando a Jesko Raffin che si assicura così l’ennesima vittoria.

Per la medesima ragione, con Flathaug in traiettoria, Pons e Odendaal perdono il ‘treno’ per ambire ai 25 punti portando a termine la gara rispettivamente in 3° e 4° posizione con Luca Vitali 11°, Nicola Morrentino 22°, Roberto e Alex Bernardi 30° e 31° mentre Daniele Zinni è stato costretto al ritiro nel corso del 5° giro. FIM CEV Repsol International Championship 2014 CEV Moto2 Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, Classifica Gara 01- Jesko Raffin – Pons Racing – KALEX Moto2 – 19 giri in 31’14.886 02- Florian Alt – Stylobike Team Bohle Gruppe – KALEX Moto2 – + 0.350 03- Edgar Pons – Pons Racing – KALEX Moto2 – + 1.036 04- Steven Odendaal – AGR Team – Speed Up SF13 – + 1.167 05- Xavi Vierge – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 19.342 06- Valentin Debise – Promoto Sport – TransFIORmers Moto2 – + 33.369 07- Dakota Mamola – GRT Aspar Racing Team – Suter MMX2 – + 34.934 08- Bertin Thibaut – Bertin Thibaut – Yamaha YZF R6 – + 35.789 09- Diego Perez – MR Griful – MVR M2 – + 37.463 (STK600) 10- Miquel Pons – dVRacing Grup Pons – Inmotec Moto2 – + 43.031 11- Luca Vitali – Team Stratos – Ariane2 – + 43.747 12- Angel Poyatos – GRT Aspar Racing Team – Suter MMX2 – + 43.883 13- Javier Francisco Hidalgo – Bruno Performance – TSR 6 – + 45.446 14- Alexandre Sirerol – Cardelus BST – Kawasaki ZX-6R – + 52.373 (STK600) 15- Lukas Trautmann – H43 Team Talasur – AJR Moto2 – + 52.547 16- Bastien Chesaux – Cardelus BST – Suter Honda MMX3 – + 1’00.731 17- Thibaut Gourin – MMX Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’10.174 (STK600) 18- Jorge Arroyo – Pastrana Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’18.965 (STK600) 19- Stephane Frossard – Stef Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’19.128 (STK600) 20- Amaury Jakab – JEG – Yamaha YZF R6 – + 1’19.428 (STK600) 21- Oscar Climent – Team Climent – Yamaha YZF R6 – + 1’21.776 (STK600) 22- Nicola Morrentino – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 1’23.185 (STK600) 23- Damien Raemy – SRS Swiss Racing Sports – Suter MMX2 – + 1’23.809 (STK600) 24- Andres Gonzales – MR Griful – MVR M2 – + 1’36.894 (STK600) 25- Alejandro Medina – Team Stratos – Ariane2 – + 1’37.955 26- Henning Flathaug – Team Flathaug Racing – Honda CBR 600RR – + 1’40.681 (STK600) 27- Anton Eremin – Motorrika – FTR Moto M212 – a 1 giro 28- Adrian Bonastre – La Moto2 – La Moto2 – a 1 giro 29- Marc Buchner – H43 Team Talasur Blumaq – AJR Moto2 – a 1 giro 30- Roberto Bernardi – Bike e Motor Racing Team – Yamaha YZF R6 – a 2 giri (STK600) Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Max Biaggi: “Valentino coraggioso, ha la mia ammirazione”

La 24 ore di Le Mans Moto 2019 in diretta TV su Eurosport 2

24h Le Mans: Honda in pole provvisoria, YART Yamaha 2°