CEV Moto2 Barcellona Gara: tris di Jordi Torres, sempre più leader

D'Annunzio chiude 12°

24 giugno 2012 - 12:40

Non doveva nemmeno correre oggi a Barcellona, complice una distorsione della caviglia sinistra rimediata martedì scorso per una caduta in allenamento in mountain bike. Jordi Torres, nonostante questo infortunio, si è aggiudicato la vittoria nella quarta prova stagionale del CEV Moto2 al Circuit de Catalunya di Barcellona, la terza consecutiva in campionato e sul tracciato di Montmelò dopo i precedenti successi del 2010 (su Harris del MR Griful) e 2011 (sempre con la Suter del Team LaGlisse). Campione in carica, scattato dalla pole il 24enne pilota valenciano dai trascorsi nel mondiale di categoria (ha concluso la stagione 2011 con il team Aspar, recentemente ha corso proprio a Barcellona su Tech 3) si è risparmiato nei primi giri, dando vita nella seconda parte della contesa ad una fuga in solitaria valsa la terza vittoria di fila dopo Navarra e Aragon, sufficiente per involarsi in campionato. Con più soltanto tre gare da disputarsi, “Torres como Corres” vanta ben 17 punti di vantaggio rispetto a Kenny Noyes, secondo sul traguardo, al miglior risultato in questa stagione di ritorno nel CEV con la Suter del PL Palmeto Racing dopo una sequenza di tre-terzi posti consecutivi nei primi tre round. Il pilota americano, ma nativo di Barcellona, è riuscito soltanto in volata a prevalere nel confronto diretto con Roman Ramos (3° con la Ariane2 del Motorrad Competicion) e ad Alejandro Marinelarena, 4° con la Suter del CNS Motorsport, sempre più convincente in questa sua stagione d’esordio tra le 600cc prototipo dopo la conquista del titolo “Privados” del CEV Stock Extreme 2011.

Non particolarmente distante dal gruppo di testa (soltanto 5″ dal vincitore, 1″5 dal podio) completa la top-5 il malese Hafizh Syahrin, ottimo quinto con la FTR preparata dal team Stylobike e vestita dei colori Petronas, distanziando il sudafricano Steven Odendaal (Suter LaGlisse) ed il francese vincitore lo scorso anno a Jerez-2 Lucas Mahias, settimo con l’unica Inmotec dello schieramento di partenza, da questo week-end assistito dal Team Falcone Competition. Federico D’Annunzio, l’unico italiano del CEV Moto2, ha concluso invece in 11° posizione all’esordio con la KALEX Moto2 del TSR Galicia School in sostituzione dell’infortunato Dani Rivas. Scattato dalla terza fila (9° nelle qualifiche), il talentuoso pilota abruzzese è rimasto in piena corsa per le posizioni di testa nelle fasi iniziali della corsa, salvo poi perder progressivamente terreno, ma non abbastanza per pregiudicare il quarto piazzamento in zona punti consecutivo in quattro gare ritrovandosi ora a quota 21 punti al 10° posto nella generale. Per il Campeonato Espanol de Velocidad l’appuntamento è ora fissato per il 22 luglio ad Albacete, teatro del 5° appuntamento stagionale. Cronaca di Gara Per il secondo round consecutivo un acciaccato Jordi Torres (distorsione della caviglia sinistra) scatta dalla pole con accanto in prima fila Russell Gomez e Alejandro Marinelarena, dalla terza il nostro Federico D’Annunzio all’esordio con la KALEX del TSR Galicia School. Allo spegnimento del semaforo è tuttavia Noyes ad avere lo spunto migliore, conquista l’hole-shot alla staccata della “Elf” in fondo al rettilineo dei box davanti a Marinelarena, Syahrin, Torres, Gomez con D’Annunzio 8°. Gruppo compatto verso il curvone “Renault”, si passa anche la “Repsol” ed il tornantino “Seat” con la staccata della variante “Wurth” che premia a sorpresa il malese Syahrin, passato 2° a scapito di Marinelarena a sua volta sopravanzato da Torres per il 3° posto alla curva “La Caixa”. Si chiude così il primo giro con Noyes leader su Syahrin, Torres, Marinelarena, Ramos, Gomez e D’Annunzio 8°, prevedibilmente il campione in carica rompe gli indugi ed in fondo al rettilineo dei box, con decisione, conquista il 2° posto. Nuovo giro, medesima staccata prodigiosa del campione in carica questa volta a scapito di Kenny Noyes: comando acquisito e per il portacolori del Team LaGlisse la gara è già in discesa, come dimostrato dal vantaggio acquisito (1″5) in soli 2 giri a scapito del gruppetto di inseguitori.

Con Torres in fuga, dietro Ramos con la Ariane2 si fa notare con un doppio-sorpasso che gli consente di portarsi a ridosso di Noyes e tentare un attacco oggettivamente impossibile al curvone “Renault”; proposito soltanto rimandato, perchè al 7° giro, alla staccata della “Seat”, Ramos completa l’opera. La sua Ariane2 sembra avere qualcosa di meno in rettilineo, tanto che puntualmente viene passato a più riprese nei giochi di scia sul traguardo, con la prospettiva di assistere ad un finale in volata per le restanti due posizioni sul podio tra lo stesso Ramos, Noyes e Marinelarena, mentre Syahrin non sembra in grado di reggere questo confronto. Al giro di boa della contesa Torres vanta oltre 3″ di margine su questo terzetto, incappa invece una rovinosa caduta il messicano compagno di squadra in LaGlisse Ricardo Escalante, a terra all’altezza del veloce curvone “Renault”. Si arriva così ben presto all’ultimo giro con Noyes che resiste su Marinelarena, ma è Ramos con un deciso sorpasso al tornantino “Seat” a conquistare il 3° posto in una gara dominata da Torres, sempre più leader della classifica, mentre il nostro Federico D’Annunzio dopo una prima parte di gara da protagonista conclude in undicesima posizione. CEV Buckler Moto2 2012 Barcellona, Classifica Gara 01- Jordi Torres – JHK T-Shirt LaGlisse – Suter MMX – 16 giri in 29’08.877 02- Kenny Noyes – PL Racing Moto2 – Suter MMX – + 3.748 03- Roman Ramos – Motorrad Competicion – Ariane2 – + 3.797 04- Alejandro Marinelarena – CNS Motorsports – Suter MMX – + 3.881 05- Hafizh Syahrin – Petronas Raceline Malaysia – FTR Moto M211 – + 5.368 06- Steven Odendaal – JHK T-Shirt LaGlisse – Suter MMX – + 19.235 07- Lucas Mahias – TFC Racing – Inmotec Moto2 – + 34.885 08- Tomoyoshi Koyama – H43 Team Nobby Talasur – GPD Tecstra – + 35.163 09- Javier Iturrioz – MR Griful Team – AJR Moto2 – + 35.326 10- Oscar Climent – Federacing Team Competition – MIR Racing Moto2 – + 35.386 11- Federico D’Annunzio – TSR Galicia School – KALEX Moto2 – + 41.306 12- Tommy Aquino – FOGI Racing – FTR Moto M211 – + 41.633 13- Nasser Al Malki – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 45.166 14- Francisco Javier Alviz – Andalucia Cadiz – AJR Moto2 – + 47.508 15- Juan Ramirez – TSR Galicia School – AJR Moto2 – + 47.859 16- Juan Manuel Solorza – PL Racing Moto2 – Suter MMX – + 54.866 17- Kris McLaren – Team BRP Racing – Suter MMX – + 58.552 18- Saeed Al Sulaiti – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 1’06.785 19- Carlos Oscar Cejas – Wilmax Harris Racing – Harris Moto2 – + 1’10.540 Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Walderstown fatale a Darren Keys

CEV Moto2, Aragón: Edgar Pons si impone in Gara 2

CEV Moto3, Aragón: Prima vittoria per Artigas, Pizzoli sul podio