edgar pons cev moto2 jerez

CEV, Jerez: Doppietta per Tatay (Moto3), trionfo di Pons (Moto2)

Carlos Tatay lascia Jerez con una doppietta. Edgar Pons vince la sua gara, 3° l'italiano Alessandro Zaccone. Il resoconto delle gare del CEV.

29 settembre 2019 - 15:21

L’appuntamento a Jerez del FIM CEV Repsol, campionato ripartito dopo la lunga pausa estiva, ha regalato tre gare emozionanti tra Moto3 e Moto2. Per quanto riguarda il Mondiale Junior, Carlos Tatay porta a casa una splendida doppietta, dominando Gara 1 e vincendo poi anche in Gara 2. Il leader Jeremy Alcoba però si mantiene ancora al comando a +37 sul connazionale, ora 2° in classifica. Per il Campionato Europeo, si impone Edgar Pons ed è ormai ad un passo dalla conquista del titolo. In questa gara unica della Moto2 segnaliamo il terzo posto di Alessandro Zaccone, con Tommaso Marcon appena giù dal podio. Ecco il resoconto delle gare disputate al Circuito de Jerez-Angel Nieto.

CEV Moto3 Jerez, Gara 1

In questa prima gara del fine settimana per il Mondiale Junior la partenza lascia presagire una gara combattuta, come sempre nella categoria Moto3. Col passare dei giri però il gruppo si sgrana, con un pilota in particolare che emerge su tutti gli altri. Carlos Tatay infatti guadagna un margine sempre maggiore e si dà alla fuga, conquistando un netto successo in questa prima competizione a Jerez, il secondo successo stagionale per il campione Red Bull Rookies Cup. Dietro di lui Jeremy Alcoba e Xavier Artigas si contendono la seconda piazza, recuperati però sul finale da Ryusei Yamanaka e Pedro Acosta: l’ordine vedrà il leader 2°, davanti ai connazionali ed al pilota giapponese. Cade invece Mario Suryo Aji, che non riesce a concretizzare l’ottima qualifica, visto che scattava dalla terza casella. Miglior italiano in questa gara è Kevin Zannoni, che taglia il traguardo al 12° posto (con il collega Nicola Carraro invece ritirato per caduta), mentre Davide Pizzoli, nono in qualifica ma 21° in griglia per una penalità, chiude 15°. Degli italiani di SIC58 Squadra Corse, Matteo Patacca è 20°, mentre Matteo Bertelle è 26°.

CEV Moto2 Jerez, Gara

A Jerez vince il leader Edgar Pons, che ora mette entrambe le mani sul titolo europeo. Nel corso del prossimo round, a meno che non ci siano stravolgimenti, può chiudere definitivamente i conti. Secondo al traguardo è il poleman Hector Garzó, che a lungo ha mantenuto il comando cercando di ostacolare il rivale, prima di cedere negli ultimi giri. Ritorna sul podio Alessandro Zaccone, protagonista fin dall’inizio con l’obiettivo di lottare quanto più possibile con i due spagnoli, e terzo al traguardo. Chiude quarto Tommaso Marcon, che dopo un buon inizio perde qualche posizione, per poi risalire e completare la tappa a Jerez appena giù dal podio. Ora i due italiani sono 4° e 5° in classifica generale a pari punti, ad appena 6 lunghezze da Tuuli 3° (assente per doppio infortunio). Poco fortunato Yari Montella: 2° in griglia, scatta malissimo e deve provare la rimonta. Buoni propositi però infranti proprio all’inizio per un contatto con un altro pilota, che ne provoca la caduta ed il ritiro. Gara chiusa dopo poche curve per Matteo Ferrari, finito a terra per un contatto con Miquel Pons, ma all’ultimo giro va in fumo anche il bel 13° posto di Matteo Ciprietti, coinvolto in un incidente finale.

CEV Moto3 Jerez, Gara 2

Anche in Gara 2 registriamo l’ottimo scatto al via per il poleman Tatay, ma stavolta la fuga in solitaria non gli riesce. Assieme a lui scappano anche il leader Alcoba e Yamanaka: saranno questi i piloti che si contenderanno a lungo le posizioni del podio. Sul finale riesce la mini-fuga a Carlos Tatay, che completa così una doppietta a Jerez, mentre Ryusei Yamanaka chiude in seconda posizione, beffando di appena un millesimo Jeremy Alcoba. In quarta piazza c’è Deniz Öncü, arrivato al traguardo in solitaria dopo aver battagliato a lungo nel gruppo di inseguitori. Dietro invece è lotta fino alla bandiera a scacchi: Pedro Acosta è il primo di questi, 5° al traguardo, mentre Davide Pizzoli (9° in griglia ma autore di una pessima partenza) grazie ad alcune penalità chiude al 10° posto, migliore degli italiani. Degli altri nostri portacolori, Kevin Zannoni chiude 14°, Matteo Patacca è 21°, Matteo Bertelle è 23°, Nicola Carraro è 26°. Tra i piloti caduti contiamo Aleix Viu, Barry Baltus (nel Mondiale nel 2020), Gerard Riu (reduce da una wild card ad Aragón), José Julián García (sostituto dell’infortunato Fenati la settimana scorsa), doppio zero di giornata per quest’ultimo.

1 commento

matt12_14415335
22:40, 30 settembre 2019

Meriterebbe un articolo dettagliato anche la categoria European Talent Cup, visto che fa sempre parte del FIM-CEV REPSOL.
A mio avviso, questa categoria è probabilmente la più spettacolare, peccato che l’Italia sia uno dei pochi paesi dove non si possa seguire la gara in diretta (grazie sky). Peccato perché di piloti italiani ce ne sono e stanno crescendo bene…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

elf civ 2019

ELF CIV: Pubblicato il calendario 2020

Macau

Macau Grand Prix 2019: ecco l’entry list

misano classic weekend

Misano Classic Weekend, oltre 10.000 presenze e pura passione