BSB: Taylor Mackenzie riparte dalla Superstock 1000

Dopo la positiva esperienza della seconda metà 2018, quest'anno Taylor Mackenzie disputerà tutta la stagione della Stock 1000 britannica con Bathams BMW.

20 febbraio 2019 - 3:59

Di ritorno nella categoria che lo ha visto trionfare nel 2016 per il rilancio. Taylor Mackenzie, superata la problematica esperienza vissuta con Moto Rapido Ducati (ed ancor prima Bennetts Suzuki) nel BSB, quest’anno ripartirà a tempo pieno dalla Superstock 1000 britannica per rilanciare le proprie quotazioni di carriera. Figlio e fratello d’arte, il giovane pilota scozzese ha trovato conferma nei piani Bathams BMW per il 2019 con un solo obiettivo: riconquistare il titolo.

LA CARRIERA

Meteora del Motomondiale (stagione 2011 in 125cc con il team di Fiorenzo Caponera), successivamente Mackezie ha fatto esperienza nel British Supersport con team di prim’ordine (TAS Racing compreso) prima dello sbarco nel BSB. Un 2015 difficile con WD-40 GR MotorSport Kawasaki, il riscatto nel 2016 sotto le insegne del team Buildbase Hawk BMW conquistando il titolo nazionale Superstock 1000. Un riconoscimento che gli ha permesso nel 2017 di tornare nel BSB con l’investitura di portacolori Bennetts Suzuki, senza tuttavia incidere in termini di performance: con la nuova GSX-R 1000 ancora da svezzare tante battute d’arresto e persino un brutto infortunio a Silverstone, tanto da non trovar conferma nei piani 2018.

DI RITORNO NELLA STK1000

Lo scorso anno Taylor le ha provate tutte per ben figurare con la Ducati Panigale R del team Moto Rapido, ma a campionato in corso è stata presa la decisione (consensuale) di risolvere l’accordo. La squadra di Steve Moore ne ha giovato con l’ingaggio di Tommy Bridewell, a sua volta il giovane Mackenzie è tornato a sorridere. Accolto dal team Bathams BMW di-e-con Michael Rutter, di ritorno nella Stock 1000 britannica è subito salito sul podio a Thruxton, archiviando il 2018 con una superlativa vittoria a Brands Hatch.

MISSIONE TITOLO

Sulla carta indiscutibilmente Taylor Mackenzie rientra tra i legittimi pretendenti al titolo del Pirelli National Superstock 1000 Championship, speranzoso di tornare in un prossimo futuro nuovamente nel BSB. “Quando sono entrato a far parte del team Bathams Racing nella seconda metà della passata stagione mi sono sentito subito a casa“, ha ammesso il giovane pilota scozzese. “Non potevo che firmare con loro per il 2019. Adesso quello che vorrei è che la stagione iniziasse proprio adesso“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi: “Servono cinque Michele Gadda”

MotoE, Test Valencia: Giorno 1, Hector Garzó il più rapido

Alex Márquez vincitore sfortunato: porte chiuse in MotoGP?