BSB: Tom Neave sostituirà Chrissy Rouse a Silverstone

Dopo due gare con Honda, il giovane Tom Neave salirà in sella alla Suzuki GSX-R 1000 del team Halsall Racing per il round di Silverstone da sostituto dell'infortunato Chrissy Rouse.

1 settembre 2018 - 12:03

Con Dan Linfoot al rientro, per il giovane Tom Neave non c’era più spazio al team Honda Racing UK del BSB. Il 23enne di Lincon, il quale si è distinto positivamente soprattutto nelle due gare di Cadwell Park (12° e 15° conquistando in entrambe le circostanze la zona punti), tuttavia avrà un’altra occasione di confrontarsi nel BSB British Superbike a Silverstone.

Il team Movuno.com Halsall Racing, complice l’assenza per infortunio di Chrissy Rouse, ha infatti deciso di affidare l’unica Suzuki GSX-R 1000 proprio dall’ex protagonista della Superstock 600 britannica con trascorsi agonistici nel Flat Track. Neave, destinato in origine a correre nella Superstock 1000 con la Suzuki del proprio team Stevowaki Neave Twins Racing a conduzione famigliare, sostituirà così Rouse, costretto alla resa per la rovinosa caduta di Gara 1 a Cadwell Park con conseguente frattura della mano sinistra e polso destro.

Stavo preparando la mia moto per correre a Silverstone nella Superstock 1000 quando ho ricevuto la chiamata di Colin (Wright, da Knockhill Team Manager dell’Halsall Racing, ndr)“, rivela Tom Neave, fratello-gemello di Tim. “Sono davvero molto felice di avere un’altra occasione di correre nel British Superbike e di farlo con questa squadra. Non vedo l’ora di lavorare con Colin e con tutto il team. Naturalmente dovrò ripartire da zero: dopo due round con Honda correrò questa volta con Suzuki, ma se non altro conosco la GSX-R 1000, pertanto questo dovrebbe essere un punto a favore“.

Per Neave è anche una sorta di rivincita. “Ho iniziato il 2018 con un brutto infortunio alla spalla, adesso mi ritrovo con questa seconda chance di correre nel BSB. Dopo i punti conquistati a Cadwell Park l’obiettivo è di ripetermi, ma non sarà facile: inizieremo il lavoro venerdì e speriamo di raggiungere presto un buon livello di competitività“, ha concluso uno dei due Neave Twins.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Claudio Domenicali: “Ducati imbrogliona? Ora restate in silenzio”

Caso Ducati: Appendice regolare, rigettato l’appello

MotoGP Argentina: le previsioni dei capi meccanici