BSB Silverstone Qualifiche: terza pole per Joshua Brookes

Hill in seconda fila, qualifiche travagliate per Kiyonari

25 settembre 2010 - 14:54

Ha girato più di tutti nel nuovissimo circuito “Arena GP” di Silverstone, Joshua Brookes, e si vede. Due vittorie all’attivo nel British Superstock 1000 lo scorso mese di giugno, una gara-test nel World Superbike come wild card (12° nella seconda manche), inevitabile in condizioni “normali” da un punto di vista climatico trovarlo in vetta alla classifica. Per il portacolori HM Plant Honda è la terza pole position stagionale dopo Knockhill e Snetterton, forse la più importante per tentare un riaggancio in classifica dopo la disfatta di Croft quando non andò oltre la tredicesima posizione in griglia.

Josh dalla sua può vantare in questo weekend una Honda Fireblade “a posto”, ma non potrà certamente abbassare la guardia per i valori emersi nelle prove con Michael Rutter e Michael Laverty staccati di pochi centesimi, pienamente in corsa per lo Showdown. Tutti cercheranno di battere nelle due manche in programma Tommy Hill protagonista di una delle peggiori qualifiche stagionali, sesto dopo esser caduto questa mattina delle prove. Il leader della classifica (16 punti su Laverty, 27 su Kiyonari e 28 su Brookes) ha incontrato più problemi del previsto nonostante un test proprio a Silverstone di settimana scorsa che non ha chiarito le idee in casa Crescent Suzuki.

In altomare anche la situazione di Ryuichi Kiyonari, fermato nel Q2 per un problema tecnico, caduto nel Q3 ritrovandosi comunque in prima fila senza poter replicare alla pole del compagno di squadra in HM Plant Honda. Posizione comunque che lascia tutto aperto in vista delle due manche anche per Loris Baz, semplicemente strepitoso nel conseguire il quinto tempo assoluto al secondo gettone di esperienza con la Yamaha del team Motorpoint. L’unica sbavatura? Una scivolata, a testimoniare che il buon pilota francese sta dando sempre il massimo rispetto ad alcuni suoi più illustri predecessori (senza far nomi, anche se ha voluto tirarli in ballo lo stesso Rob McElnea….).

Completano la seconda fila Dan Linfoot, Chris Walker molto veloce con la Honda SMT, mentre tra i qualificati al “Q3” non sono mancati Simon Andrews su Kawasaki MSS Colchester e James Ellison, ancora di salvezza in casa Swan Honda. Fuori al “Q2” invece Alastair Seeley, addirittura 14° ed in crisi nera come la sua Suzuki dall’inizio dello Showdown, preceduto anche da uno spento Kagayama (12°) e da Easton dal rendimento che più altalenante non si può. Per la “Evo” continua il momento d’oro di James Hillier, debuttante nel precedente round di Croft dopo aver lasciato la Superstock 1000, che conquista la pole con la sua Kawasaki del team Bournemouth lasciandosi alle spalle Craig Fitzpatrick e i duellanti al titolo Hudson Kennaugh e Steve Brogan: a terra invece David Johnson.

MCE British Superbike Championship 2010
Silverstone, Classifica Qualifiche (Q3)

01- Joshua Brookes – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – 2’06.215
02- Michael Rutter – RidersMotorcycles.Com – Ducati 1098R – + 0.122
03- Michael Laverty – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.260
04- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.362
05- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.697
06- Tommy Hill – Worx Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.786
07- Dan Linfoot – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.206
08- Chris Walker – Sorrymate.com SMT Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.393
09- Simon Andrews – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX 10R – + 1.410
10- James Ellison – Swan Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.865

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, sindrome compartimentale: Dovizioso e Rossi destini diversi

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?

Chaz Davies, crisi infinita: “Così è frustrante”