BSB: Shane Byrne non anticipa nulla sul proprio futuro

MotoGP o British Superbike per il 2013 di Shakey?

24 ottobre 2012 - 2:32

Difendere con successo il titolo conquistato quest’anno nel British Superbike o puntare alla vittoria finale tra le CRT nella top class del motociclismo, la MotoGP? Questa la doppia-prospettiva per il 2013 di Shane Byrne, laureatosi quest’anno per la terza volta Campione del BSB, indeciso sul da farsi per l’anno prossimo in base ai programmi del Paul Bird Motorsport che prevedono la riconferma dell’impegno con due piloti nel BSB, altrettanti in MotoGP portando all’esordio una nuova CRT sviluppata in proprio su base Aprilia RSV4.

“Shakey” dalla sua è in attesa di saperne di più, come ha avuto modo di scrivere nel proprio blog ospitato dal magazine britannico “The Sun”.

Mi mancano due vittorie per diventare il pilota di maggior successo nella storia del British Superbike (Byrne ha raggiunto quota 41 vittorie contro le 43 di Ryuichi Kiyonari, ndr), ma d’altro canto il mio boss sembra volermi portare in MotoGP. Ci siederemo attorno ad un tavolo e ne parleremo nelle prossime settimane, per il momento penso soltanto a rilassarmi“.

Quel che è certo il Paul Bird Motorsport nel British Superbike è destinato a promuovere dal British Superstock 1000 Keith Farmer, laureatosi Campione 2012 proprio in sella ad una Kawasaki Ninja ZX-10R di PBM.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Roczen e Stewart: confronto tra campione e marziano

Superbike: “Jonathan Rea, gli stiamo chiedendo l’impossibile”

Superbike: Tom Sykes avrà una BMW con otto cavalli in più