ASB1000

ARRC ASB1000 Sepang: Azlan Shah trionfa in Gara 1

Azlan Shah Kamaruzaman è il primo vincitore dell'inedita classe ASB1000 dell'ARRC. Sul podio secondo Thitipong Warokorn, Broc Parkes terzo in rimonta.

9 marzo 2019 - 11:10

Azlan Shah Kamaruzaman è il primo pilota a scrivere il proprio nome nei libri di storia della classe ASB1000 (Superbike). La nuova top class dell’Asia Road Racing Championship ha visto in Gara 1 al Sepang International Circuit il trionfo dell’idolo di casa, bravo sulla distanza a far la differenza rispetto a Thitipong Warokorn ed il preannunciato favorito della vigilia Broc Parkes, terzo al termine di una giornata davvero da dimenticare.

LA FESTA DI AZLAN #25

Meteora del Mondiale Moto2 con un podio alla 8 ore di Suzuka con Kawasaki Team Green all’attivo, Azlan Shah Kamaruzaman ha coronato un sabato da sogno con una prestazione esemplare. Ingaggiato dall’ambizioso ONEXOX TKKR SAG Racing Team per il doppio-impegno tra ASB1000 e CEV Moto2, il pilota malese ha gestito al meglio la sua BMW S1000RR e gli pneumatici Dunlop nei 12 giri in programma, riuscendo proprio nel finale a far la differenza rispetto al poleman Thitipong Warokorn. Rimasto al comando per i primi 8 passaggi, a tre tornate dal termine l’alfiere Kawasaki Thailand ha dovuto cedere il testimone al due volte Campione SuperSports 600cc, autore di un brillante e deciso sorpasso alla staccata dell’ultimo tornantino che precede il traguardo.

GIORNATA NO PER PARKES

Per Azlan Shah si tratta di una superlativa affermazione “in casa“, oltretutto con la concreta possibilità di ripetersi domani in Gara 2. Il 34enne originario di Klang dovrà nuovamente vedersela da uno scatenato Thitipong Warokorn (settimana prossima wild card nel Mondiale Superbike a Buriram) e da un Broc Parkes chiamato al riscatto. Favorito #1 della vigilia, l’australiano dapprima è scivolato nel corso delle qualifiche ritrovandosi soltanto sesto in griglia, non andando oltre del terzo posto in gara. Per il pilota Yamaha ASEAN resta un’apprezzabile rimonta e punti preziosi in ottica campionato.

PROTAGONISTI MANCATI

Con soli 9 piloti classificati, all’appello sono mancati tanti big. Il promettente Chaiwichit Nisakul (Kawasaki Thailand) è scivolato nel corso del primo giro, medesima sventura occorsa ad 1/3 di gara dal talento All Japan Yuki Ito (Yamaha ASEAN). Podio sfumato invece per Zaqhwain Zaidi, costretto alla resa per un problema tecnico alla propria Honda Fireblade quando si ritrovava quarto in piena bagarre con Wongthananon (5° sul traguardo) e Parkes, il tutto per la disperazione di Makoto Tamada, Team Manager dello squadrone Honda Asia. Bella prova di Ahmad Yudhistira quarto con la Yamaha R1 del Victor Racing Team diretto da Anthony West, settima e ottava posizione rispettivamente per TJ Alberto e l’elvetico Jonathan Serrapica in sella alle due Panigale V4 R dell’Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team.

Asia Road Racing Championship 2019
ASB1000 – Superbike
Sepang, Classifica Gara 1

01- Azlan Shah Kamaruzaman – ONEXOX TKKR SAG Racing Team – BMW S1000RR – 11 giri

02- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – + 1.965

03- Broc Parkes – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – + 7.581

04- Ahmad Yudhistira – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 15.715

05- Apiwath Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 16.085

06- Farid Badrul Hisham – ONEXOX TKKR SAG Racing Team – BMW S1000RR – + 22.768

07- TJ Alberto – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – + 41.667

08- Jonathan Serrapica – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – + 1’10.830

09- Ratthapong Wilairot – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’32.592

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Red Bull Rookies Cup, Austria: Vincono Acosta e Noguchi

Broc Parkes

ARRC ASB1000 Zhuhai Gara 2: riscatto di Broc Parkes

ARRC ASBK1000, Zhuhai

ARRC ASBK1000 Ore 09:45 qui la diretta di gara 2 in Cina