Azlan Shah

ARRC ASB1000 Buriram: Azlan Shah svetta nelle prove

Azlan Shah, Broc Parkes e Zaqhwan Zaidi: i tre contendenti al titolo ASB1000 Superbike 2019 subito a stretto contatto nelle prime prove a Buriram.

29 novembre 2019 - 12:42

Il gran finale della prima, storica stagione dell’ASB1000 Superbike integrata nel contesto dell’Asia Road Racing Championship prospetta scintille. Al Chang International Circuit di Buriram (Thailandia) i tre contendenti al titolo si sono ritrovati a stretto contatto nelle prove libere con Azlan Shah Kamaruzaman (BMW ONEXOX TKKR SAG Team) a far l’andatura.

SHAH VS PARKES VS ZAIDI

Secondo in campionato a 19 punti dalla vetta, Azlan Shah in quel di Buriram non deve fare particolari calcoli di classifica: mettere a segno una doppietta, sperando in un passo falso del leader Broc Parkes. Per il momento il pilota malese già Campione SuperSports 600cc ha dettato legge nelle libere del venerdì fermando i cronometri sull’1’36″123, 3 decimi di vantaggio rispetto all’australiano di Yamaha ASEAN. Per Parkes due terzi posti nelle gare in programma tra sabato e domenica basterebbero per scrivere per primo il proprio nome nell’albo d’oro dell’ASB1000, anche a scapito di un Zaqhwan Zaidi (3° su Honda Asia) con 46 punti di svantaggio tenuto in corsa solo dalla matematica.

SECONDA WILD CARD PER SANDI

Al di fuori della lotta che vale il titolo, a Buriram contano di ben figurare i piloti (e team) di casa). Yamaha Thailand piazza Apiwat Wongthananon ed il Campione SS600 uscente Ratthapong Wilairot rispettivamente al quarto e sesto posto, quinto e settimo nelle libere invece Thitipong Warokorn e Chaiwichit Nisakul, portacolori di Kawasaki Thailand. Al secondo gettone di presenza nell’ASB1000 dopo Sepang, il nostro Federico Sandi ha concluso decimo nella combinata dei 3 turni di prove libere con la Panigale V4 R dell’Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team.

Asia Road Racing Championship 2019
ASB1000 – Superbike
Chang International Circuit, Classifica Prove Libere

1- Azlan Shah Kamaruzaman – ONEXOX TKKR SAG Team – BMW S1000RR – 1’36.123

2- Broc Parkes – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – 1’36.433

3- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR SP2 – 1’36.544

4- Apiwath Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’36.597

5- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – 1’36.854

6- Ratthapong Wilairot – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’37.203

7- Chaiwichit Nisakul – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – 1’37.229

8- Yuki Ito – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – 1’37.401

9- Ahmad Yudhistira – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’37.815

10- Federico Sandi – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – 1’38.140

11- TJ Alberto – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – 1’38.702

12- Lachlan Epis – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’39.413

13- Ali Adriansyah Rusmiputro – ONEXOX TKKR SAG Team – BMW S1000RR – 1’39.480

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Amber Garcia

Tragedia nell’ARRC: il sedicenne Amber Garcia ha perso la vita

reale avintia mta junior

CEV: La nuova realtà Reale Avintia MTA Junior, con Spinelli in Moto3

Valentino Rossi e Loris Capirossi

Valentino Rossi vs Loris Capirossi: la sfida continua a Yas Marina