Oli Bayliss

Oli Bayliss con Ducati al via dell’Australian Superbike 2021

Oli Bayliss, figlio del tre volte Campione del Mondo Troy, correrà a tempo pieno nell'Australian Superbike 2021 con una Ducati Panigale V4 R.

7 gennaio 2021 - 11:20

Ci sarà un motivo d’interesse in più ai nastri di partenza dell’Australian Superbike 2021. Oli Bayliss, figlio del tre volte Campione del Mondo Superbike Troy, correrà a tempo pieno nell’ASBK con una Panigale V4 R del team DesmoSport Ducati. In lizza fino all’ultimo per la conquista del titolo nazionale australiano Supersport, Oli proseguirà il suo percorso di crescita in madrepatria disputando tutta la stagione dell’ASBK, schierato dalla squadra di papà Troy Bayliss e Ben Henry.

OLI BAYLISS IN SUPERBIKE

Per Oli Bayliss non si tratterà di un debutto assoluto con una Superbike e, nello specifico, in sella ad una Ducati Panigale V4 R. Proprio in vista del suo passaggio full time all’ASBK 2021, lo scorso mese di agosto prese parte alla seconda tappa della Queensland’s Southern Downs Road Race Series a Morgan Park conquistando due podi. Quest’anno, con DesmoSport Ducati, sarà pilota Superbike a tempo pieno, correndo con la squadra che ha già vinto il campionato nel recente passato con Mike Jones e visto lo stesso Troy Bayliss salire sul gradino più alto del podio dell’ASBK.

LE PAROLE DI OLI

Sono davvero entusiasta di correre in Superbike e sono grato della fiducia che Ben (Henry), mio padre e Ducati hanno riposto in me“, ha dichiarato Oli Bayliss, prossimo ai 17 anni. “La Panigale V4 R è una moto fantastica da guidare e, dopo l’esperienza vissuta a Morgan Park, sono fiducioso di poter lottare contro i migliori piloti australiani. Mi allenerò duramente e sono impaziente di provare la moto a fine gennaio per il primo test in programma.

CUORE DI PAPÀ

E’ davvero speciale che Oli possa debuttare nell’ASBK in sella ad una Ducati“, ammette Troy Bayliss. “Ha maturato due anni di esperienza con la 600, imparando molto, adesso vogliamo che continui a crescere così. Dopo qualche giorno in sella alla Panigale V4 R lo scorso anno ha dimostrato di poter gestire la moto. La nostra squadra è un team di professionisti, motivati non soltanto a vincere, ma anche a far crescere giovani piloti proprio come Oli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi, Luca Marini e Alessio Salucci

Valentino Rossi ritorna a Tavullia: rammarico per il drive-through di ‘Uccio’

Valentino Rossi alla 12 Ore del Golfo

12 Ore del Golfo: Valentino Rossi, Uccio e Maro sul podio Pro-Am

Valentino Rossi alla 12 Ore del Golfo

Valentino Rossi, una sfida lunga 12 Ore: dove seguire la diretta streaming