MotoAmerica

MotoAmerica, Beaubier domina le prime gare post Lockdown

L'epidemia COVID-19 non ferma la MotoAmerica: il weekend di Elkhart Lake si conclude con la doppietta di Beaubier ed un clamoroso doppio-zero di Elias.

31 maggio 2020 - 21:25

Mascherine, gel igienizzante, distanziamento sociale, podio senza champagne e porte chiuse al pubblico, ma in pista si fa sul serio. Sul tracciato di Road America in Elkhart Lake, la MotoAmerica ha rotto gli indugi disputando il primo, attesissimo weekend di gara nel pieno dell’emergenza COVID-19. Respirando nel paddock un’atmosfera surreale, in pista il copione è stato rispettato alla lettera con (scontato dirlo) Cameron Beaubier mattatore (qui le video highlights di gara 2)

40 VITTORIE PER BEAUBIER

Grand chelem” (pole, vittoria, giro più veloce, leader dall’inizio alla fine) in Gara 1, bis nella seconda. Il passaggio da Graves ad Attack Yamaha non sembra aver comportato problematiche ad un Cameron Beaubier in stato di grazia. Tutt’uno con la sua R1, nella seconda manche in programma il 4 volte Campione MotoAmerica Superbike si è ripetuto, riuscendo persino a migliorarsi. Sempre leader, sempre inavvicinabile, dal ritmo forsennato testimoniato dai 13 secondi (!) effettivi rifilati al suo più diretto inseguitore, ma anche da un mostruoso 2’11″033 siglato nelle battute iniziali della contesa. Beaubier lascia così Road America al comando della generale a punteggio pieno, raggiungendo inoltre quota 40 vittorie in carriera nella MotoAmerica/AMA Superbike.

GAGNE ED HERRIN SUL PODIO

A vivacizzare la corsa ci hanno pensato, a distanza, gli avversari del #1 del motociclismo d’oltreoceano. Jake Gagne ha completato l’1-2 Attack Yamaha, con il Campione 2013 Josh Herrin (passato in BMW Scheibe) che proprio in volata ha soffiato per 11 millesimi (!) il podio a Kyle Wyman (Ducati KWR). Sfuma così una potenziale top-3 per la Panigale V4 R, in evidenza anche con PJ Jacobsen classificatosi 5° e dominatore del weekend tra le Superstock 1000 con i colori Celtic HSBK Racing Ducati New York.

DISASTRO M4 SUZUKI

Disastroso inizio per il nuovo corso Suzuki nella MotoAmerica sotto le insegne del Team Hammer Inc./M4. Con il disimpegno di Yoshimura, i colori di Hamamatsu non hanno brillato nel weekend, vivendo una Gara 2 drammatica sul piano sportivo. Al terzo giro Toni Elias, fuori in Gara 1 per un problema tecnico, è scivolato in piena curva 6. Quattro giri più tardi il suo compagno di squadra Bobby Fong ha centrato in pieno Mathew Scholtz in fondo al Moraine Sweep, con il risultato di concludere anticipatamente la gara di entrambi. Nessuna conseguenza per i due, altresì nessun punto raccolto in Gara 2 dal team M4 ECSTAR Suzuki…

IN PISTA TRA UN MESE

La MotoAmerica tornerà in azione sempre ad Elkhart Lake, rigorosamente sempre a porte chiuse, dal 26 al 28 giugno prossimi per il secondo di dieci round previsti dal calendario 2020.

MotoAmerica HONOS Superbike 2020
Elkhart Lake, Classifica Gara 2

1- Cameron Beaubier – Monster Energy Attack Performance Yamaha – Yamaha YZF R1 – 12 giri in 26’33.271

2- Jake Gagne – Monster Energy Attack Performance Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 13.430

3- Josh Herrin – Scheibe Racing – BMW S1000RR – + 19.817

4- Kyle Wyman – Inde Motorsports Racing/KWR Ducati Team – Ducati Panigale V4 R – + 19.828

5- PJ Jacobsen – Celtic HSBK Racing – Ducati Panigale V4 R – + 22.101

6- David Anthony – FLY Racing ADR Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 37.545

7- Cameron Petersen – Altus Motorsports – Suzuki GSX-R 1000 – + 50.248

8- Corey Alexander – Ride HVMC Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 1’13.940

9- Max Flinders – Thrashed Bike Racing LLC – Yamaha YZF R1 – + 1’18.889

10- Bradley Ward – FLY Racing ADR Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – + 1’19.224

11- Danilo Lweis – Procomps Racing Team – BMW S1000RR – + 1’35.141

12- Joseph Giannotto – Limitless Racing – Kawasaki ZX-10RR – + 1’41.693

13- Jeremy Coffey – Superbike Underground – BMW S1000RR – + 1’50.833

14- Ashton Yates – Yates Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’50.962

15- Travis Wyman – Travis Wyman Racing – BMW S1000RR – + 1’54.374

16- Sam Verderico – FLY Racing ADR Motorsports – Yamaha YZF R1 – + 2’07.744

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Motoestate

Storie di Motoestate: ragazze veloci, ospiti top e quei pazzi sul ghiaccio (VIDEO)

motoestate 2020

Trofei MP Dynasty Exhaust Motoestate, i risultati del secondo round 2020

ARRC

Clamoroso: cancellata la stagione 2020 dell’ARRC causa COVID-19