IDM Superbike Nurburgring Gara 2: doppietta e leadership di campionato per Ranseder

Prosegue il dominio BMW

18 giugno 2012 - 3:12

Dominio totale. Così come in Gara 1, anche nella seconda manche dell’IDM Superbike al Nurburgring, teatro del terzo evento stagionale, la BMW ha monopolizzato le prime posizioni della classifica siglando un “poker” senza discussione che vale la fuga nella classifica piloti e costruttori. Michael Ranseder, giovane pilota austriaco dai trascorsi nel Motomondiale e due volte vice-campione IDM (2010 in Supersport, lo scorso anno all’esordio in Superbike), ha siglato la prima doppietta stagionale bissando il trionfo di Gara 1, questa volta incontrando come unico avversario l’australiano Troy Herfoss.

Ai comandi della BMW S1000RR preparata da Fritze Tuning ed iscritta sotto le insegne di Technogym Racing Austria, “Michi” ha duellato per i 21 giri della contesa con Herfoss, già campione AMA Supermoto (2008) e Australian Supersport (2010), alla prima stagione “europea” dopo qualche sporadica apparizione lo scorso anno sempre nell’IDM. Con la BMW della formazione olandese RAC Racing Troy Herfoss è arrivato ad un soffio dalla vittoria, ritrovandosi secondo all’esposizione della bandiera a scacchi a soli 4 decimi da Ranseder, vincitore e ora nuovo leader del campionato a quota 106, 8 lunghezze di vantaggio rispetto al sempreverde ex-iridato Supersport e bi-campione IDM Jorg Teuchert, soltanto 6° sul traguardo.

A completare il podio ci pensa così il proprio compagno di squadra Gareth Jones, già 2° in Gara 1 con la BMW del Wilbers Racing, seguito dal poleman e pilota BMW Motorrad France nell’Endurance Erwan Nigon, 4° con la BMW alpha Technik/Van Zon gommata Michelin, e da Matej Smrz, quinto perdendo terreno in campionato con la R1 di Yamaha Motor Deutschland. Se non è già fuori dai giochi, poco ci manca per Karl Muggeridge, soltanto 7° e alle prese con una Fireblade C-ABS 2012 dell’Holzhauer Racing Promotion in ritardo nello sviluppo, riuscendo soltanto a regolare il proprio compagno di squadra Arne Tode e la esordiente Ducati 1199 Panigale dell’Hertrampf Racing condotta da Dario Giuseppetti.

Oltre agli abituali protagonisti dell’IDM Superbike, al Nurburgring per preparare la prova della Superstock 1000 FIM Cup del prossimo 9 settembre hanno preso parte all’evento da wild card Markus Reiteberger (BMW Team alpha Racing, 11°) ed il nostro Fabio Massei, a punti nelle due gare con la Honda del Ten Kate Junior Team. Con questi verdetti per l’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft l’appuntamento è ora rimandato al Red Bull Ring di Zeltweg in Austria per il quarto evento stagionale con Michael Ranseder e la BMW attesi protagonisti.

Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft 2012
Nurburgring, Classifica Gara 2

01- Michael Ranseder – Technogym Racing Austria Fritze Tuning – BMW S1000RR – 21 giri in 30’42.326
02- Troy Herfoss – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 0.414
03- Gareth Jones – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 3.962
04- Erwan Nigon – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 4.645
05- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 8.324
06- Jorg Teuchert – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 13.043
07- Karl Muggeridge – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 16.344
08- Arne Tode – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 21.118
09- Dario Giuseppetti – Hertrampf Racing by 3C Carbon – Ducati 1199 Panigale – + 24.693
10- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 26.620
11- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 26.716
12- Roland Resch – Team Reitwagen Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 42.771
13- Luca Hansen – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 44.275
14- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 49.028
15- Irek Sikora – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 54.264
16- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 1’08.437
17- Peter Preussler – AGR Preussler Racing Team – BMW S1000RR – + 1’18.348
18- Ghisbert van Ginhoven – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – a 5 giri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Tom Sykes avrà una BMW con otto cavalli in più

Superbike: Alvaro Bautista scopre Imola “La pioggia? Non ho paura”

MotoGP: Aprilia con lo spoiler già a Jerez?