IDM Superbike Nurburgring Gara 1: vittoria di Ranseder, 5 BMW ai primi 5 posti

Dominio BMW al 'Ring

18 giugno 2012 - 3:06

Un vero e proprio dominio. Sul tracciato di casa per eccellenza, la BMW ha monopolizzato le prime cinque posizioni in Gara 1 dell’IDM Superbike al Nurburgring, teatro del terzo evento stagionale. Michael Ranseder, giovane pilota tedesco dai trascorsi nel Motomondiale (125, 250, Moto2), si è aggiudicato la prima affermazione stagionale e sesta in carriera nell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, rigorosamente ai comandi di una BMW S1000RR preparata da Fritze Tuning da quest’anno iscritta sotto le insegne del Technogym Racing Austria.

“Michi”, vice-campione IDM Supersport 2010 e IDM Superbike 2011, ha dato vita ad un bel sorpasso per la leadership proprio al penultimo giro in un infuocato confronto per il primato tra il poleman Erwan Nigon (BMW alpha Technik/Van Zon gommata Michelin, in testa per gran parte della contesa), il capo-classifica di campionato ed ex-iridato Supersport Jorg Teuchert (Wilbers BMW Racing) e l’australiano ex-campione neozelandese e olandese Superbike Gareth Jones (Wilbers BMW Racing), a posizione invertite alle spalle di Ranseder all’esposizione della bandiera a scacchi. Con questa vittoria il pilota austriaco si rilancia così in campionato, riuscendo proprio in volata a spuntarla per soli 3 decimi su Gareth Jones (secondo podio stagionale), 8 su Jorg Teuchert che, per il momento, resiste al comando della classifica vivendo una seconda giovinezza a 40 anni suonati affrontando questa nuova sfida con BMW dopo una lunga militanza in Yamaha.

Giù dal podio dopo aver condotto a lungo la contesa Erwan Nigon, reduce dall’affermazione alla 8 ore di Doha del Mondiale Endurance con BMW Motorrad France, mentre l’olandese Ghisbert van Ginhoven (RAC Racing) con il 5° posto completa il pokerissimo BMW Motorrad senza precedenti nella storia dell’IDM Superbike. Con questa supremazia non può nulla l’iridato Supersport 2004 e campione IDM Supersport 2010 Karl Muggeridge, soltanto 6° ed in difficoltà sulla distanza di gara con la nuova Fireblade C-ABS preparata dall’Holzhauer Racing Promotion, se non altro rimasto in piedi in una gara che ha visto l’eccellente caduta di Matej Smrz (Yamaha Motor Deutschland), l’unico nei primi 2 round ad intromettersi nel monopolio BMW con la propria Yamaha YZF R1.

Ale spalle di “Muggas”, seppur staccato di 20″ dalla vetta, si evidenzia la nuova Ducati 1199 Panigale sviluppata in proprio dall’Hertrampf Racing ed affidata a Dario Giuseppetti, 7° e al miglior risultato stagionale, segno di una buona crescita del progetto. Nella top-10 non manca anche la velocissima motociclista Lucy Glockner (8° su Wilbers BMW) e Markus Reiterberger, protagonista della Superstock 1000, al via nell’IDM per preparare la tappa della FIM Cup del prossimo 9 settembre conquistando il 9° posto finale con una BMW S1000RR del Team alpha Racing davanti a nomi eccellenti come l’ex campione IDM Supersport Arne Tode (Honda Holzhauer) e l’australiano, dai trascorsi vittoriosi persino nell’AMA Supermoto (campione 2008) Troy Herfoss, 11° su RAC Racing BMW. Chiude invece in 13esima posizione con la Honda CBR 1000RR Superstock del Ten Kate Junior Team il nostro Fabio Massei, 10° nelle prove, così come Reiterberger wild card pensando alla tappa della serie internazionale Stock 1000 del prossimo mese di settembre.

Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft 2012
Nurburgring, Classifica Gara 1

01- Michael Ranseder – Technogym Racing Austria Fritze Tuning – BMW S1000RR – 21 giri in 30’42.815
02- Gareth Jones – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 0.320
03- Jorg Teuchert – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 0.885
04- Erwan Nigon – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 1.426
05- Ghisbert van Ginhoven – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 13.926
06- Karl Muggeridge – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 16.330
07- Dario Giuseppetti – Hertrampf Racing by 3C Carbon – Ducati 1199 Panigale – + 30.539
08- Lucy Glockner – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 30.578
09- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 30.727
10- Arne Tode – Honda Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR – + 31.006
11- Troy Herfoss – RAC Racing BMW – BMW S1000RR – + 43.293
12- Irek Sikora – Wilbers BMW Racing – BMW S1000RR – + 48.434
13- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 48.698
14- Arie Vos – Van Zon alpha Technik BMW – BMW S1000RR – + 57.502
15- Luca Hansen – Yamaha Motor Deutschland by Monster Energy – Yamaha YZF R1 – + 57.600
16- Branko Srdanov – B&R Racing – BMW S1000RR – + 1’11.522
17- Peter Preussler – AGR Preussler Racing Team – BMW S1000RR – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Serve una Yamaha più aggressiva”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Non posso guidare come Marc Marquez”

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista