IDM Superbike: 2019 di consolidamento che piace alle case

Ben 6 costruttori accreditati 2019, riconfermata la partnership con Pirelli: dopo stagioni travagliate, l'IDM vede la luce...

7 gennaio 2019 - 12:13

Nell’ultimo lustro l’IDM Superbike ne ha vissute di tutti i colori. Due fallimenti, tre differenti cambi di promoter, griglie di partenza ridotte al lumicino con diversi tentativi di rilancio che non hanno prodotto l’esito sperato. Un’inversione di tendenza (finalmente!) sembra essersi registrata nel corso del 2018. L’intervento del nuovo promoter Motorrad Action Team in partnership con DMSB (riferimento in materia nel Motorsport tedesco, vedi DTM) ha risollevato l’intera categoria, generando un considerevole incremento nel numero degli iscritti in termini quantitativi e, aspetto certamente non secondorario, qualitativi.

Sulla base del lavoro compiuto nel 2018, l’anno nuovo dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft promette bene. Il calendario, stilato con largo anticipo, prevede per la top class Superbike ben 8 appuntamenti in 4 differenti nazioni, ribadendo il significativo della I di IDM: si correrà in Germania tra Lausitzring, Oschersleben, Nurburgring, Schleiz e Hockenheim, non mancheranno trasferte in Belgio (a Zolder), Olanda (ad Assen) con l’innesto del round di Most in Repubblica Ceca.

La concorrenza di altre realtà analoghe (vedi Alpe Adria, fortificata quest’anno dall’Europeo Superstock 1000 con il benestare FIM) non sembrano preoccupare il promoter, concentratosi su come consolidare l’IDM con un progetto a lungo termine e ad ampio respiro di buon auspicio per lo sviluppo della serie. Un proposito che si è guadagnato il consenso da parte delle case costruttrici con ben 6 importatori nazionali che hanno deciso di iscriversi all’IDM: oltre alla regina BMW, accreditate nelle varie categorie anche Suzuki, Kawasaki, Honda (nella Superbike al via con il nostro Alex Polita) più Yamaha e KTM, quest’ultime presenti con due monomarca (bLU cRU su base R3, ADAC Junior Cup con le RC 390).

Per quanto concerne l’IDM Superbike rinnovato inoltre il sodalizio come Pirelli in qualità di partner e, soprattutto, di fornitore unico degli pneumatici, garantendo lo sviluppo di soluzioni specifiche per le numerose categorie in gara.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi: “Servono cinque Michele Gadda”

MotoE, Test Valencia: Giorno 1, Hector Garzó il più rapido

Alex Márquez vincitore sfortunato: porte chiuse in MotoGP?