Harley-Davidson XR1200: in Gara 2 a Indy vittoria di Rapp

Lotta a cinque per la vittoria, trionfo di Rapp in volata

11 agosto 2014 - 12:46

Vincitore della 200 miglia di Daytona nel 2007, ‘veterano’ del motociclismo americano con persino trascorsi in MotoGP da wild card con la CRT di Attack Performance, Steve Rapp all’Indianapolis Motor Speedway si è aggiudicato la vittoria in Gara 2 dell’AMA Pro Vance & Hines Harley-Davidson Series, monomarca su base Harley-Davidson XR1200 parte integrante del calendario AMA Pro Road Racing, per l’occasione in concomitanza con la MotoGP al celebre ‘Brickyard’. Laureatosi Campione lo scorso anno e tuttora potenzialmente in corsa per la conquista del titolo, Rapp ha avuto il suo bel dafffare nel battere la concorrenza di quattro avversari di assoluto rilievo: dal Campione 2010 e vincitore quest’anno della 200 miglia di Daytona Danny Eslick passando per Ben Carlson, Kyle Wyman e Jeremy McWilliams, da wild card a 50 anni compiuti vincitore sabato di Gara 1. In una corsa inframezzata da una bandiera rossa regalando al pubblico una ‘gara sprint’ di soli 5 giri, Rapp si è sempre trovato al comando delle operazioni potendo vantare un miglior spunto nel decisivo rettiflo dei box. Proprio questo (minimo) vantaggio gli ha permesso di conquistare, per soli 11 millesimi (!), la vittoria su Danny Eslick, confermandosi con complessivamente 10 vittorie il pilota più vittorioso di sempre nella quinquiennale storia del monomarca patrocinato da Harley-Davidson, Vance & Hines e AMA Pro Road Racing.

Steve Rapp festeggia così nella ‘Victory Lane’, ma con il secondo posto Danny Eslick può contare ora su un tesoretto di 16 punti nei confronti di Ben Carlson, terzo in gara con la XR1200 di Suburban Motors Harley-Davidson e secondo in campionato, l’unico efettivo suo rivale nella corsa al titolo per la finalissima in programma il prossimo mese di settembre al New Jersey Motorsports Park di Millville. A sua volta staccato di soli 74 millesimi dal vincitore (e compagno di squadra) Steve Rapp, Carlson ha preceduto per una manciata di centesimi Kyle Wyman (ora a -32 nella generale) e Jeremy McWilliams, quinto da wild card dopo la strepitosa vittoria di Gara 1, la seconda personale per ‘Jezza’ a Indy e la terza nel monomarca Harley-Davidson d’Oltreoceano. Nel ‘secondo gruppo’ Hayden Schultz (Chili Pepper Racing) ha concluso sesto vincendo la volata con Nicky Hansen (Aerostar Global Suburban Motors), completano la top-10 nell’ordine David Estok (Thrashed Bike Racing), Josh Chisum (Josh Chisum Racing) e Brice Cooper (Suburban Motors Harley-Davidson). Fuori dai giochi dopo l’ottimo quinto posto di Gara 1 il giovane malese Ramdan Rosli, abitualmente impegnato nel CEV Moto3 con una KTM RC 250 R del Petronas AHM Malaysia, wild card d’eccezione patrocinato da Petronas nel tentativo di ripetere i risultati conseguiti dal suo predecessore Hafizh Syahrin (oggi presenza fissa del Mondiale Moto2) proprio a Indianapolis.

Da segnalare infine il quindicesimo posto di Shelina Moreda, l’unica motociclista al via con una XR1200 del Chili Pepper Racing, recentemente impegnata alla 4 ore di Suzuka con una Honda CBR 600RR di SynergyForce Moriwaki. AMA Pro Vance & Hines Harley-Davidson Series 2014 Indianapolis Motor Speedway, Classifica Gara 2 01- Steve Rapp – Suburban Motors Harley Davidson – Harley-Davidson XR1200 – 10 giri in 20’04.879 02- Danny Eslick – Ruthless Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 0.011 03- Ben Carlson – Suburban Motors Harley-Davidson – Harley-Davidson XR1200 – + 0.074 04- Kyle Wyman – KWR Millennium Technologies – Harley-Davidson XR1200 – + 0.194 05- Jeremy McWilliams – Harley-Davidson of Bloomington – Harley-Davidson XR1200 – + 0.466 06- Hayden Schultz – Chili Pepper Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 7.091 07- Nick Hansen – Aerostar Global Suburban Motors – Harley-Davidson XR1200 – + 7.697 08- David Estok – Thrashed Bike Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 9.207 09- Josh Chisum – Josh Chisum Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 10.728 10- Brice Cooper – Suburban Motors Harley-Davidson – Harley-Davidson XR1200 – + 10.796 11- Rob McLendon – Suburban Motors D&D Cycles – Harley-Davidson XR1200 – + 12.286 12- Darren James – Trev Deeley Motorcycles – Harley-Davidson XR1200 – + 13.670 13- Joseph Rozynski – Sirius XM Radio Sound Waves – Harley-Davidson XR1200 – + 28.360 14- Jerrett Martin – CPL Systems – Harley-Davidson XR1200 – + 28.450 15- Shelina Moreda – Chili Pepper Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 36.688 16- Sam Rozynski – Sirius XM Radio Sound Waves – Harley-Davidson XR1200 – + 40.745 17- Ryan Christian – Trackside Suspension & Engineering – Harley-Davidson XR1200 – + 58.388 18- Jon Foy – Jupiter Cycle Racing – Harley-Davidson XR1200 – + 1’02.825 19- Aaron Borello – Air Ground Xpress – Harley-Davidson XR1200 – a 1 giro 20- Brian Mullins – National Cylinder Head’s – Harley-Davidson XR1200 – a 2 giri Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Max Biaggi: “Valentino coraggioso, ha la mia ammirazione”

La 24 ore di Le Mans Moto 2019 in diretta TV su Eurosport 2

24h Le Mans: Honda in pole provvisoria, YART Yamaha 2°