FSBK: prime conferme al via della stagione 2019

Prime eccellenti conferme al via del FSBK Championnat de France Superbike 2019: Gines, Foray, Muscat, Maurin, Leblanc, si attende il Campione 2018 Guarnoni.

27 febbraio 2019 - 10:01

A poco più di un mese dall’esordio stagionale del 6-7 aprile prossimi a Le Mans, lo schieramento del FSBK si sta definendo con tutti (o quasi) gli attesi protagonisti confermati al via. Aperte ufficialmente le iscrizioni, il Championnat de France Superbike 2019 registra già 20 iscritti, numero destinato a salire fino a raggiungere (e superare) le 30 unità.

INCOGNITA GUARNONI

La nota dolente in tal senso è la momentanea assenza di Jeremy Guarnoni, Campione 2018 con la Kawasaki Tech Solutions. Il vincitore dell’Europeo Superstock 600 stagione 2010 sta definendo con la stessa “Verdona” la possibilità di difendere il #1 quest’anno, contestualmente al suo prioritario impegno nel FIM EWC con Kawasaki SRC.

CONFERME IMPORTANTI

Chi ci sarà invece, anche se per soli 4 round complici le concomitanze con la MotoE, risponde al nome di Kenny Foray. Pilota ufficiale ERC-BMW Motorrad nel FIM EWC, il Campione 2017 sarà con Tecmas BMW in quattro selezionati eventi del calendario affiancando, come nell’Endurance, Mathieu Gines, di ritorno nel FSBK oltretutto con pneumatici Michelin. Non mancheranno all’appello Louis Bulle (Yamaha Tech Solutions), Matthieu Lussiana (Yamaha Team ASPI) e Axel Maurin, nuovamente con la R1 del Team CMS.

ATTESI PROTAGONISTI

Elevato (come nel Mondiale) il price-cap del modello di serie a 40.000 euro, David Muscat e Ducati France hanno avuto il via libera per correre quest’anno con la nuova Panigale V4 R. Tornerà inoltre nel contesto del FSBK Gregory Leblanc, insieme ad Alex Sarrabayrouse con Kawasaki Twist Ring Racing, mentre lo Junior Team LMS Suzuki punterà su Clement Stoll e Johan Nigon. Da segnalare infine la partecipazione di Christophe Ponsson, nuovamente ai nastri di partenza con una Yamaha R1 del Gil Motor Sport.

DUE CLASSI

Doveroso ricordare la (riconfermata) distinzione in due distinte classi del Championnat de France Superbike. Da una parte la Superbike “assoluta”, dall’altra la “Challenger” rivolta ai giovani dai 16 ai 28 anni di età, da questa stagione di palmares non internazionale: non saranno ammessi al via di quest’ultima graduatoria quei motociclisti che hanno conquistato almeno 1 podio nell’Europeo Superstock 1000 o in una gara del Mondiale Endurance FIM EWC.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller: “Anno sabbatico? Preferisco correre gratis”

MotoGP: Aleix Espargaró proverà a correre ad Assen

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Honda moto perfetta per Marquez”