Daytona SportBike Road America Gara 2: trionfa Cardenas

Secondo è Josh Herrin sempre leader in classifica

7 giugno 2010 - 6:42

Il pilota M4 Monster Energy Suzuki Martin Cardenas ha ottenuto il successo in gara 2 sul circuito di Road America, conquistando quindi il quinto successo della stagione davanti al capo classifica Josh Herrin il quale, grazie al secondo posto rimediato e al settimo del rivale in classifica Danny Eslick, estende la propria leadership in campionato a 18 lunghezze di vantaggio su quest’ultimo e 22 sul colombiano vincitore di manche.

Su pista completamente asciutta, i talenti della Daytona SportBike hanno messo in mostra un ottimo spettacolo soprattutto nei primi giri, quando il gruppo “di testa” era composto da ben 12 piloti, andati a ridursi col passare dei giri. E’ capitato, ad esempio, che ad uno dei leader di inizio corsa, il giovanissimo Bobby Fong con la Ducati 848 DNA Energy Drink CNR Motorsports, venisse penalizzato per un presunto contrattempo nelle procedure del pre-gara, mentre per il secondo pilota Graves Yamaha Tommy Aquino, un problema meccanico ha decretato la fine della corsa al decimo giro.

Tornata dopo tornata, la questione si è ridotta ad una lotta a due tra Josh Herrin e Cardenas, i quali si sono scambiati la leadership continuamente nel corso dei giri, con entrambi in grado di fare la differenza in diversi punti del tracciato. Al penultimo passaggio sul traguardo, Cardenas conduceva la gara sul rivale, e così è rimasto per tutta l’ultima tornata, con il #36 capace di rimanere in testa anche nell’ultima, sofferta parte del giro, terminando con soli 275 millesimi di secondo di vantaggio sul giovane avversario.

Quinta vittoria della stagione per Cardenas dunque, contro le tre di Herrin e l’unica di Danny Eslick: questi sono gli unici tre piloti in grado di ottenere un successo di manche in questa stagione 2010. Nonostante dei tre sia quello che ha vinto di più, il pilota originario di Medellin è tuttora terzo in classifica piloti, a causa della sua tendenza a stendersi, che si porta dietro dallo scorso anno, quando perse il titolo proprio da Eslick a causa di un infortunio.

Completa il podio Steve Rapp, che ha la meglio sul pilota Vesrah Suzuki Cory West, e completa un week-end di alto livello in sella alla Ducati Latus Motors Racing. Quinto e ottavo i due piloti Yamaha Project 1 Atlanta Dane Westby e Clinton Seller, mentre in mezzo a loro concludono rispettivamente PJ Jacobsen e Danny Eslick, con le Suzuki Celtic Racing e GEICO Powersports RMR.

AMA Pro Daytona SportBike presented by AMSOIL 2010
Road America, Classifica Gara 2

01- Martin Cardenas – M4 Monster Energy Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 13 giri in 30’42.689
02- Josh Herrin – Team Graves Yamaha – Yamaha YZF-R6 – + 0.275
03- Steve Rapp – Team Latus Motors Racing – Ducati 848 – + 3.485
04- Cory West – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 6.728
05- Dane Westby – Project 1 Atlanta – Yamaha YZF-R6 – + 9.992
06- P.J. Jacobsen – Celtic Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 11.600
07- Danny Eslick – GEICO Powersports RMR Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 20.139
08- Clinton Seller – Project 1 Atlanta – Yamaha YZF-R6 – + 26.154
09- Chris Fillmore – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 26.401
10- Bobby Fong – DNA Energy Drink CNR Motorsports – Ducati 848 – + 40.916
11- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – + 41.590
12- Lenny Hale – Hale Racing – Yamaha YZF-R6 – + 41.828
13- Michael Beck – DNA Energy Drink CNR Motorsports – Ducati 848 – + 41.938
14- Marcos Reichert – Rockwall Performance – Yamaha YZF-R6 – + 55.465
15- Dominic Jones – Four Feathers Racing – Yamaha YZF-R6 – + 58.460
16- Michael Morgan – Autolite RIM Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 58.521
17- Santiago Villa – RoadRacingWorld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 1’18.790
18- Melissa Paris – MPH Racing Inc. – Yamaha YZF-R6 – + 1’26.049
19- Marie Josee Boucher – Boucher Racing – Honda CBR 600RR – + 2’09.278
20- Sam Rozynski – Chronic Motorsports – Yamaha YZF-R6 – + 2’24.532

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Red Bull Rookies Cup 2020

Red Bull Rookies Cup, a Spielberg il primo round del 2020

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1