Daytona SportBike Road America Gara 1: sempre Cardenas

Spaziale rimonta dopo una partenza difficile

3 giugno 2012 - 6:41

Non c’è storia. Martin Cardenas, tornato quest’anno nella Daytona SportBike dove si era aggiudicato il titolo nel 2010, ha conquistato la quinta vittoria stagionale su otto gare disputate dando vita ad un’esaltante rimonta nella prima di due manche in programma sul mitico tracciato Road Atlanta di Elkhart Lake. Scattato dalla 1° fila con il 3° crono delle prove, il pilota colombiano è stato protagonista di una partenza completamente da dimenticare tanto da ritrovarsi addirittura fuori dalla top-10 al primo passaggio sul traguardo.

Da quel momento in avanti il portacolori di GEICO Suzuki ha concretizzato una spaziale rimonta: al quinto giro era già 3°, a 3 tornate dall’esposizione della bandiera a scacchi la prima posizione riuscendo a costruire un significativo margine di 1″3 valso la 5° affermazione stagionale, 21esima in carriera tra le SportBike in tre anni, 22esima nei campionati AMA Pro Road Racing.

Con questa vittoria Cardenas è letteralmente in fuga in campionato, ritrovandosi a quota 175 contro i 134 del poleman Jason DiSalvo, terzo con la Triumph Daytona 675R ufficiale del Team Latus Motors Racing, avendo sì la meglio per una manciata di centesimi rispetto alla M4 Suzuki di Dane Westby, ma ritrovatosi preceduto sul traguardo da Cameron Beaubier, a lungo in testa e 2° con la Yamaha YZF R6 del Graves Motorsports.

Gara da dimenticare per Tommy Hayden, addirittura dodicesimo con la seconda Graves Yamaha, lasciando così strada a Bobby Fong buon quinto su R6 del Meen Motorsports a precedere Jake Zemke (Ducati 848 EVO del Ducshop Racing), Cory West (Vesrah Suzuki) e la giovane ed ambiziosa coppia del RoadRace Factory Red Bull composta da Jake Gagne e JD Beach rispettivamente in ottava e nona posizione.

AMA Pro GoPro Daytona SportBike 2012
Road America, Classifica Gara 1

01- Martin Cardenas – GEICO Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 13 giri in 30’35.127
02- Cameron Beaubier – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 1.368
03- Jason DiSalvo – Team Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675R – + 2.373
04- Dane Westby – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 2.475
05- Bobby Fong – Meen Motorsports Racing – Yamaha YZF R6 – + 10.567
06- Jake Zemke – Ducshop Racing – Ducati 848 EVO – + 16.204
07- Cory West – Riders Discount Vesrah Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 18.144
08- Jake Gagne – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – + 18.169
09- JD Beach – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – + 18.369
10- Huntley Nash – LTD Racing – Yamaha YZF R6 – + 18.381
11- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – + 23.841
12- Tommy Hayden – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 34.139
13- Benny Solis – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – + 37.485
14- Joey Pascarella – Riders Discount Vesrah Suzuki Team – Suzuki GSX-R 600 – + 37.822
15- Austin DeHaven – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – + 50.270
16- Ben Young – BYR/FOGI Racing – Yamaha YZF R6 – + 59.694
17- Kris Turner – Turner’s Cycle Racing – Triumph Daytona 675R – + 1’06.603
18- Kenny Riedmann – Sturgess Cycle Triumph – Triumph Daytona 675R – + 1’10.031
19- Shane Narbonne – MOB Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’10.691
20- Michael Morgan – RIM Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 1’11.091
21- Scott Ryan – Stiles Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’15.485
22- Bryce Prince – Rotobox/Nexx – Yamaha YZF R6 – + 1’33.268
23- Melissa Paris – Sea Miracle Yamaha Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’45.483
24- Daniel Ortega – Dan Ortega Racing.com – Suzuki GSX-R 600 – + 2’09.746
25- Dave Ebben – Ebben Racing – Kawasaki ZX-6R – + 2’30.893
26- Sam Rozynski – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – a 1 giro
27- Ron Mears – Tornado Bait Racing – Honda CBR 600RR – a 3 giri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Tom Sykes avrà una BMW con otto cavalli in più

Superbike: Alvaro Bautista scopre Imola “La pioggia? Non ho paura”

MotoGP: Aprilia con lo spoiler già a Jerez?