Daytona SportBike NOLA Gara 1: vittoria di Beaubier

Settimo centro 2012, a terra Cardenas nel finale

6 ottobre 2012 - 21:54

Una corsa a tutti gli effetti rocambolesca. Gara 1 della Daytona SportBike al NOLA Motorsports Park di New Orleans, teatro dell’ultimo appuntamento stagionale, ha visto il settimo centro 2012 ed in carriera nella categoria del giovane californiano Cameron Beaubier, vincitore in solitaria all’esposizione della bandiera a scacchi a seguito della caduta al penultimo giro del campione 2012 Martin Cardenas. I due grandi protagonisti del campionato, sette vittorie a testa nelle 18 gare sin qui disputate, si sono ritrovati a duello nella fase finale della contesa: Beaubier, scattato ancora una volta dalla pole, al 15esimo giro è passato al comando “innervosendo” il pilota colombiano, incappato alla tornata seguente in un errore all’altezza della prima curva.

Con Cardenas fuori gioco, Beaubier indisturbato in sella alla Yamaha YZF R6 preparata dal Graves Motorsports si è aggiudicato così la settima affermazione stagione ed in carriera nella serie riservata alle sportive di media cilindrata del circus AMA Pro Road Racing, con un pizzico di rammarico per l’infortunio di inizio stagione (frattura della rotula rimediata in un incidente stradale con uno scooter 50cc) che ha compromesso le proprie chance di candidarsi tra i pretendenti al titolo, specie dopo questa battuta d’arresto del colombiano di casa GEICO Suzuki.

Al settimo centro nelle ultime dieci gare, ora l’ex pilota ufficiale KTM del mondiale 125cc (compagno di squadra di Marc Marquez nella stagione 2009) ha ridotto il gap da Dane Westby, secondo in gara ed in campionato, ma con 17 punti da amministrare nella seconda manche in programma nel weekend in Louisiana. “Elvis Westby” non ha avuto problemi in sella alla propria M4 Suzuki di regolare sulla distanza JD Beach, ex-campione Red Bull MotoGP Rookies Cup e AMA SuperSport West Division, terzo sul traguardo con la Yamaha R6 del RoadRace Factory Red Bull rafforzando con questo secondo podio stagionale la sesta posizione in campionato.

A seguire ad oltre 12″ dalla vetta ha concluso Tommy Aquino, quarto con la R6 del Triple Crown Industries, seguito nell’ordine da due veterani e già vincitori della 200 miglia di Daytona come Jake Zemke (5° con la Ducati 848 EVO del Ducshop Racing) e Jason DiSalvo, sesto con la Triumph Daytona 675R del Latus Motors Racing. Al rientro dopo la brutta botta rimediata in New Jersey Tommy Hayden ha concluso 10° preceduto dal campione AMA SuperSport 2010 Austin DeHaven, niente da fare invece per Bobby Fong (miglior “privato” della stagione) ed il vincitore di Gara 2 ad Homestead-Miami Jake Gagne, giunti paurosamente al contatto in una spettacolare carambola nel corso del terzo giro con il primo in Ospedale per tutti gli accertamenti del caso.

AMA Pro GoPro Daytona SportBike 2012
NOLA Motorsports Park, Classifica Gara 1

01- Cameron Beaubier – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 18 giri in 49’04.058
02- Dane Westby – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 4.782
03- JD Beach – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – + 7.635
04- Tommy Aquino – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – + 12.437
05- Jake Zemke – Ducshop Racing – Ducati 848 EVO – + 22.001
06- Jason DiSalvo – Team Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675R – + 24.869
07- David Gaviria – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – + 25.428
08- Cory West – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 25.706
09- Austin DeHaven – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – + 26.046
10- Tommy Hayden – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 26.173
11- Kris Turner – Turner’s Cycle Racing – Triumph Daytona 675R – + 43.266
12- Ben Young – BYR/FOGI Racing – Yamaha YZF R6 – + 47.759
13- Shane Narbonne – MOB Racing – Yamaha YZF R6 – + 48.898
14- Joey Pascarella – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 48.903
15- Danny Kelsey – RPS Race Team – Yamaha YZF R6 – + 1’06.477
16- Nicollas Ferreira – DMS Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’07.375
17- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – + 1’11.390
18- Scott Ryan – Stiles Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’11.466
19- Kenny Riedmann – Sturgess Cycle Triumph – Triumph Daytona 675R – + 1’38.300
20- Josh Galster – Gearzy/Josh Galster Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’39.100
21- Jeff Wrobel – Wrobel Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’41.890
22- Michael Beck – Team Beck Racing – Yamaha YZF R6 – a 1 giro
23- Bryce Prince – Rotobox/Nexx – Yamaha YZF R6 – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2, Enea Bastianini: “Alla fine la gomma era al limite”

Moto3, Catalunya: Paolo Simoncelli “Una gara di autoscontri”

Marc Márquez: “Rivali o Lorenzo? Mi motiva solo il titolo”