Daytona SportBike: Melissa Paris “Sto recuperando bene”

Dopo l'operazione subita settimana scorsa

18 giugno 2010 - 7:57

Il weekend di Miller ha lasciato sull’asfalto diversi piloti, provocando diverse cadute e problemi tecnici ai piloti che hanno partecipato al round Superbike. Per la wild-card Melissa Paris, il fato ha riservato una combinazione di eventi ancora più spiacevole: la caduta rimediata nella gara Supersport, che ha corso con il team MPH Racing, con il quale compete a tempo pieno in Daytona SportBike, ha provocato dei pesanti danni alla tibia fratturata lo scorso anno nel round disputato sul circuito di Virginia International Raceway, facendo uscire dall’osso il chiodo posto dal Dott. Artur Ting lo scorso settembre per riconnettere la frattura, il quale è andato a danneggiare il tendine patellare.

La giovane pilotessa statunitense si è quindi sottoposta settimana scorsa ad un ulteriore intervento, andato a buon fine, che la costringerà ad uno stop forzato, ma che le darà l’occasione di recuperare la piena forza nell’arto. Al momento la californiana ha già cominciato la fisioterapia, e commenta lo stato delle cose a BIKEracing.it

“Il recupero sta andando molto bene! Per essere onesti, ero molto nervosa dall’essere operata nel mezzo della stagione, ma sia Josh (Hayes, marito e pilota American Superbike, ndr) che il dottore mi hanno convinto che non mi avrebbe fatto bene il correre da infortunata per tutto l’anno. L’intervento è andato bene, hanno rimosso il chiodo in titanio e molto tessuto cicatrizzato. Sono stati anche in grado di riparare il tendine patellare, che mi ha causato un bel po’ di dolore in passato.

Hanno cominciato a farmi fare della fisioterapia il giorno successivo all’operazione e sto lavorando molto duramente. Riesco a pedalare sulla cyclette, seppur senza nessuna resistenza applicata, quindi il range di movimento è già al 100% tornato. Nelle prossime settimane penso che sarò in grado di rincominciare con dell’allenamento regolare. Sono contenta di averlo fatto e non vedo l’ora di poter correre a Mid-Ohio in una condizione di forma migliore rispetto a come è stata per tutta la stagione!”

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team