Daytona SportBike Barber Gara 2: Cardenas campione 2010

Vittoria su Eslick giunto al contatto con Herrin

28 settembre 2010 - 2:48

Non poteva che finire così. Un rocambolesco finale, con colpo di scena al seguito, ha deciso la Daytona SportBike 2010 con Martin Cardenas vincitore di gara e campionato, riprendendosi con gli interessi il titolo sfumato per infortunio dello scorso anno. Il pilota colombiano, dal 2007 presenza fissa dei campionati AMA Pro Racing con il team M4 Suzuki di John Ulrich, stava dominando la seconda manche in New Jersey sul bagnato quando, al 14° giro, Dane Westby vola a terra per una spettacolare caduta: bandiera rossa, ripartenza e sfumati i 10 secondi di vantaggio sui diretti contendenti al titolo Eslick e Herrin.

Al nuovo via Cardenas ha qualche difficoltà di troppo nel riprendere il ritmo, ritrovandosi a stretto contatto con gli avversari: i tre mattatori di questa stagione insieme per un testa-a-testa finale. Al penultimo giro, tuttavia, ecco il colpo di scena: Danny Eslick attacca Josh Herrin alla curva 4, i due si toccano con il pilota Graves Yamaha ad avere la peggio finendo fuori pista per poi concludere in undicesima posizione.

Cardenas, indisturbato, vince così gara e titolo davanti ad un amareggiato Eslick (2° anche in classifica dopo il trionfo del 2009) e Dane Westby “miracolato” in terza posizione, seguito da altre rivelazioni come Paul Allison (caduto rovinosamente in Gara 1) e la coppia Vesrah Suzuki, Chris Fillmore e Cory West.

Mentre Martin Cardenas festeggia un titolo ampiamente meritato grazie ai 9 successi conseguiti nell’arco della stagione, si sfiora la rissa tra Danny Eslick e Josh Herrin in parco chiuso dove volano parole grosse… e anche qualcos’altro. Spiacevole epilogo di una stagione fantastica, spettacolare, tanto che in molti in America hanno già cambiato opinione sulla Daytona SportBike, tra i campionati motociclistici più entusiasmanti del pianeta.

AMA Pro Daytona SportBike presented by AMSOIL 2010
Barber Motorsports Park, Classifica Gara 2

01- Martin Cardenas – M4 Monster Energy Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 21 giri
02- Danny Eslick – GEICO Powersports RMR Suzuki – + 1.687
03- Dane Westby – Project 1 Atlanta – Yamaha YZF R6 – + 3.140
04- Paul Allison – Chronic Motorsports – Yamaha YZF R6 – + 4.687
05- Chris Fillmore – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 5.864
06- Cory West – Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – + 6.261
07- Steve Rapp – Team Latus Motors Racing – Ducati 848 – + 8.037
08- Tommy Aquino – Team Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 10.879
09- Clinton Seller – Project 1 Atlanta – Yamaha YZF R6 – + 16.536
10- Kyle Wyman – Harv’s Harley Davidson – Yamaha YZF R6 – + 18.067
11- Josh Herrin – Team Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 19.505
12- Russ Wikle – Wikle Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 21.839
13- Kris Turner – Turner’s Cycle Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 24.447
14- Barrett Long – Longevity Racing – Ducati 848 – + 24.600
15- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – + 35.826

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Biker

Poker Run sulle moto: un evento di grande successo

pawi moto2 moto3

Khairul Idham Pawi, ritorno alle corse? L’ex Moto2-Moto3 prova la MSBK

CIV Superbike

CIV Superbike: Del Bianco fa spettacolo, ma all’arrivo ci sono solo 9 moto..