Daytona SportBike: a New Orleans l’ultimo round 2012

Cardenas già Campione, Westby e Beaubier per il 2° posto

3 ottobre 2012 - 0:45

Assegnato con un round d’anticipo il titolo di categoria, la Daytona SportBike si appresta ad affrontare questo fine settimana l’ultimo appuntamento stagionale alla scoperta del NOLA Motorsports Park situato nei pressi di New Orleans nell’ambito del “Triumph Big Kahuna New Orleans presented by Dunlop Tire and LeoVince”, atto conclusivo dei campionati AMA Pro Road Racing 2012 con diverse tematiche d’interesse per la classe riservata alle sportive di media cilindrata del motociclismo americano. Non sarà un finale “thrilling” complice la conquista del secondo titolo in carriera con due gare d’anticipo da parte di Martin Cardenas, 30enne colombiano dal 2007 presenza fissa dei campionati AMA sempre e rigorosamente con il Team Hammer Inc./M4 Suzuki (oggi per esigenze di sponsor “GEICO Suzuki”), autore di una stagione semplicemente sensazionale con sette vittorie all’attivo, sufficiente per bissare il trionfo del 2010 sempre in sella ad una Suzuki GSX-R 600. Il nativo di Medellin, già campione CEV Supersport con un biennio di esperienza nel mondiale 250 GP (Aprilia Germany, BQR, Repsol Honda) ed una vittoria all’attivo nell’AMA Superbike 2011, farà di tutto per chiudere in bellezza un trionfale 2012 pur con la consapevolezza di incontrare in Louisiana una serie di avversari meritevoli di attenzioni.

Se per il titolo ormai i giochi sono chiusi in anticipo, resta da decidere chi sarà il “runner up” della stagione tra l’altro alfiere di M4 Suzuki Dane Westby (vincitore quest’anno a Mid Ohio, ma con ben 8 podi all’attivo) e Cameron Beaubier, giovane prodotto del “vivaio” Rookies Cup, grande protagonista della seconda parte della stagione con ben 6 vittorie a referto in questo suo primo anno da pilota ufficiale Graves Yamaha. “Cam”, nonostante l’assenza forzata di Road Atlanta per la frattura della rotula destra rimediata in un incidente stradale con uno scooter 50cc, ha ritrovato subito il ritmo tanto da risultare l’unico pilota in grado di constrare l’egemonia di Cardenas, testimoniato dall’alto numero di vittorie e dalla rimonta in campionato che gli consentirà a NOLA di puntare al secondo posto distante soli 22 punti. Un confronto per il titolo di vice-campione interessante, altrettanto per chi vuole salvare una stagione che non ha sortito gli effetti sperati. Tommy Hayden, infortunatosi nell’ormai celebre crash in New Jersey (tradito dalla presenza di olio in pista), spera di esserci per conquistare la prima vittoria stagionale con Graves Yamaha (ingaggiato addirittura a Daytona Bike Week in corso per sostituire l’infortunato Garrett Gerloff) e difendere la quarta posizione in campionato dagli assalti di Jason DiSalvo, 1 storica vittoria con la Triumph Daytona 675R del Team Latus Motors Racing (che difficilmente ci sarà nel 2013) conseguita all’Infineon Raceway di Sears Point in Sonoma, e Bobby Fong, tornato quest’anno in pista dopo un anno “sabbatico” risultando il miglior pilota privato della SportBike.

Tra i 34 piloti iscritti non mancheranno l’appuntamento a New Orleans nemmeno l’ex campione Formula Xtreme e vincitore della 200 miglia di Daytona Jake Zemke, unico portacolori Ducati nelle posizioni che contano con la 848 EVO del Ducshop Racing, ed i due giovani talenti ex-campioni Red Bull MotoGP Rookies Cup (e protagonisti tra AMA Flat Track e SuperSport) quali JD Beach e Jake Gagne, portacolori dell’ambizioso team RoadRace Factory/Red Bull con quest’ultimo vittorioso sotto la pioggia nell’ultimo round disputatosi ad Homestead-Miami. A proposito di giovani, ultima chance per salvare una problematica esperienza in Vesrah Suzuki per il vincitore della 200 miglia di Daytona (ma con Yamaha Project 1 Atlanta) Joey Pascarella, tra i piloti da seguire insieme a due di scuola AMA SuperSport come Huntley Nash (LTD Racing) ed il campione 2010 Austin DeHaven (Triple Crown Industries). Saranno protagonisti dei campionati AMA del prossimo futuro, per il momento costretti ad arrendersi ad un campione affermato del calibro di Martin Cardenas.. AMA Pro GoPro Daytona SportBike 2012 La Classifica di Campionato 01- Martin Cardenas – GEICO Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 415 02- Dane Westby – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 339 03- Cameron Beaubier – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 317 04- Tommy Hayden – Y.E.S. Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 – 250 05- Jason DiSalvo – Team Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675R – 225 06- Bobby Fong – Meen Motorsports Racing – Yamaha YZF R6 – 222 07- JD Beach – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – 215 08- Jake Zemke – Ducshop Racing – Ducati 848 EVO – 213 09- Joey Pascarella – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 189 10- Cory West – Riders Discount Vesrah Suzuki – Suzuki GSX-R 600 – 181 11- Jake Gagne – RoadRace Factory Red Bull – Yamaha YZF R6 – 177 12- Huntley Nash – LTD Racing – Yamaha YZF R6 – 130 13- Michael Beck – Team Beck Racing – Yamaha YZF R6 – 122 14- Fernando Amantini – Team Amantini – Kawasaki ZX-6R – 103 15- Benny Solis – Kneedraggers.com/Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 – 101

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoE: Prossimi test a fine giugno a Valencia

MotoGP, Max Biaggi: “Valentino coraggioso, ha la mia ammirazione”

La 24 ore di Le Mans Moto 2019 in diretta TV su Eurosport 2