Daytona 200: dal 2011 non si correrà più in notturna

Ritorno al passato per la prossima stagione

24 settembre 2010 - 3:58

Con largo anticipo AMA Pro Racing ed i gestori del Daytona International Speedway hanno comunicato il programma della “Daytona Bike Week 2010”, con diverse novità di rilievo ed un ritorno al passato.

Rispetto alle ultime due stagioni la Daytona 200 non si disputerà più in notturna, bensì nel pomeriggio di sabato 12 marzo a chiudere il programma ufficiale dell’evento.

Negli ultimi 2 anni la 200 miglia di Daytona si era corsa nella notte del venerdì, lasciando all’AMA Supercross la chiusura della Bike Week il sabato notte.

Nel 2011 il Supercross si disputerà invece sabato 5 marzo e, 7 giorni più tardi, la Daytona 200 affiancata dalle gare (2 a testa) di American Superbike e AMA SuperSport. Con questo annuncio arriva la conferma che anche nel 2011 la 200 miglia sarà l’evento principale della stagione per la Daytona SportBike e non, come in molti avevano indicato, con il ritorno delle Superbike.

“Siamo molto felici di confermare la partnership con Daytona”, ha spiegato David Atlas, Chief Operation Officer di AMA Pro Racing. “Daytona è la storia del motorsport e, nello specifico, del motociclismo americano. Tutti i nostri campionati correranno a Daytona e siamo convinti sarà una bella vetrina per il nostro sport ed i nostri piloti“.

Il programma di gare della Daytona Bike Week prevede per il 2011 l’AMA Supercross, i tre campionati AMA Pro Road Racing quali Daytona SportBike (la 200 miglia), American Superbike e AMA SuperSport, ma anche il Flat Track (per i “Pro” e gli “Amatori” in due distinte gare), il monomarca Harley Davidson Vance & Hines XR1200 Series ed il Ricky Carmichael Amateur Supercross.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team