ASBK: Team Suzuki Australia conclude al meglio la stagione 2011

Vittoria a Phillip Island

11 dicembre 2011 - 22:30

La stagione 2011 per il Team Suzuki Australia nell’ambito dell’ASBK tra Superbike, Supersport e ProStock non ha portato nessun titolo in bacheca, ma numerose vittorie e la recente prestigiosa affermazione alla 8 ore di Phillip Island, prova unica dell’Australian Endurance Championship dove Suzuki era presente in forma ufficiale, siglando una doppietta senza discussioni.

Se il “dream team” #1 composto da Josh Waters, Troy Herfoss e Robert Bugden non ha incontrato rivali per la vittoria assoluta, la GSX-R 600 #11 ha dominato nella classe Supersport concludendo al secondo posto nella classifica finale, prima di categoria con Brodie Waters, Mitchell Carr e Ben Attard.

Inevitabilmente Phil Tainton, direttore del Team Suzuki Australia attraverso la propria struttura PTR (Phil Tainton Racing), non può che esser soddisfatto per questa affermazione che chiude al meglio il 2011 ponendo le basi per una stagione 2012 da protagonisti sempre con Suzuki nell’Australian Superbike, Supersport e ProStock.

Alla 8 ore di Phillip Island abbiamo “provato” nuovi piloti e componenti del team per rispettare un impegno di questa portata, ma siamo stati molto soddisfatti di non aver incontrato alcun problema conquistando una prestigiosa doppietta che ci lascia ben sperare per il 2012.

Josh (Waters), grazie alla sua velocità ed esperienza in campo Endurance (ha corso con Yoshimura alla 8 ore di Suzuka, ndr) è stata la nostra punta di diamante, ma anche Troy (Herfoss) e Robbie (Bugden) hanno contribuito per questo successo. E’ stato un week-end da ricordare per il Team Suzuki Australia e tutti i nostri sponsor, da Dunlop a Motul, siamo adesso pronti a definire i piani per un 2012 di successo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Serve una Yamaha più aggressiva”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Non posso guidare come Marc Marquez”

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista