ASBK Team Honda Racing punta al bis con Troy Herfoss e Bryan Staring

Troy Herfoss difenderà il #1 nell'ASBK sempre con il Team Honda Racing che riaccoglierà in madrepatria Bryan Staring.

17 gennaio 2017 - 17:03

Riconquistato il titolo che mancava da diverse stagioni, il Team Honda Racing, compagine di riferimento Honda Australia nell’ASBK, darà nuovamente l’assalto al titolo dell’Australian Superbike con una rinnovata line-up di piloti per la stagione 2017. Accanto al Campione in carica Troy Herfoss la struttura diretta di Paul Free riaccoglierà in madrepatria Bryan Staring, laureatosi nel 2010 Campione ASBK prima di trasferirsi a tempo pieno in Europa con esperienze nel World Superbike, Superstock 1000 FIM Cup ed occasionalmente nel campionato britannico Superstock 1000.

Abbiamo vissuto una stagione 2016 con alti e bassi, ma alla fine con Troy (Herfoss) siamo riusciti ad aggiudicarci il titolo nell’Australian Superbike“, ha ricordato Paul Free, titolare di Motologic Racing oggi Crankt Protein Honda Racing. “Siamo impazienti di ricominciare. Troy punterà al suo secondo titolo di fila, ma siamo nel contempo felici di accogliere Bryan (Staring). Dopo sei anni di esperienza a livello internazionale voleva fortemente tornare a correre in Australia. Siamo davvero entusiasti di avere lui in squadra, si troverà bene con la nuova CBR 1000RR SP“.

Dai trascorsi trionfali nell’AMA Supermoto vincendo al secondo anno di velocità il titolo australiano Supersport nel 2010, finalmente lo scorso anno Troy Herfoss ha conquistato l’alloro nell’Australian Superbike dopo l’affermazione, sempre con il Team Honda Racing, nell’Australasian Superbike-FX 2015. “Dopo aver vinto nell’ASC ripeterci nell’ASBK è stato emozionante per tutti noi“, ha spiegato Troy Herfoss. “Per questo non potevo che restare con il Team Crankt Protein Honda Racing per la stagione 2016. Non vedo l’ora di tornare al lavoro con Paul, Shaun e tutti i ragazzi della squadra“.

Sarà un graditissimo ritorno in madrepatria per Bryan Staring, uno dei pochi piloti nella storia ad aver messo a segno l’hat-trick del motociclismo australiano con la conquista dei titoli di classe 125 GP, Supersport e Superbike, in quest’ultima circostanza proprio in sella ad una Honda Fireblade. “Per me è un privilegio poter tornare nell’ASBK con una squadra così professionale come Motologic Honda“, ha ammesso il 29enne originario di Perth, nel 2013 in MotoGP con la FTR Honda CRT del team Gresini. “Non potrei esser più felice di così: entrerò a far parte del team Campione in carica e con la nuova Fireblade che promette molto bene. Rispetto a quando l’ho lasciato l’Australian Superbike è cresciuto a dismisura: vero, mi dispiace un po’ aver concluso l’avventura nei campionati internazionali dove non sono riuscito a raggiungere i risultati che avrei sperato, ma in questi 6 anni ho fatto tanta esperienza. Ho dato tutto me stesso e torno nell’ASBK più forte e pronto per questa nuova sfida“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

trofei motoestate

Trofei Motoestate, MP Dynasty Exhaust nuovo sponsor principale

Nannelli Riders Academy: 2020 inizio sopra le aspettative

alessandro zetti cev moto2

CEV Moto2: Alessandro Zetti al via con SF Racing nel 2020