ASBK Phillip Island Qualifiche: Wayne Maxwell prenota la Superpole

Josh Waters vicinissimo

24 febbraio 2012 - 5:02

In tre decimi cinque piloti a confronto per conquistare uno dei 4 posti da quest’anno a disposizione per la Superpole. Come per il mondiale di categoria, anche l’Australian Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit inaugura la stagione 2012 con una spettacolare bagarre sul piano cronometrico, risolta soltanto allo scadere della seconda sessione di qualifiche ufficiali. Wayne Maxwell, di casa sul tracciato di Victoria, porta la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade 2012 ufficiale del Team Honda Racing ad un best-time di 1’33″484, lontano sì dall’impressionante record della categoria da lui stesso detenuto (uno “spaziale” 1’32″581 siglato addirittura nel 2009), ma di tutto rispetto per i valori in campo tecnico-sportivi dell’ASBK.

Vice-campione ASBK 2010, tra i piloti più veloci di sempre a Phillip Island (vittoria alla 6 ore Endurance nel 2010, 11° in qualifica nel mondiale Moto2 con una Moriwaki del team Matteoni), Maxwell per un soffio è riuscito a spuntarla su Josh Waters, tornato a tempo pieno in madrepatria dopo un’esperienza “internazionale” nel 2011 tra World Superbike e 8 ore di Suzuka con Yoshimura. Pilota ufficiale Suzuki Australia, il campione 2009 ha fermato i cronometri sull’1’33″680 da comparare all’1’33″477 spiccato da Joshua Brookes nel mondiale con la Suzuki Crescent, il tutto con freni in acciaio e pneumatici Dunlop da 370 dollari australiani a set. Un confronto che lascia il tempo che trova? Non per il buon Waters, scavalcato un pò a sorpresa nelle gerarchie Crescent Suzuki per sostituire l’infortunato John Hopkins nella “sua” Phillip Island…

Pensando al mondiale, il 2° classificato della 8 ore di Suzuka 2011 si è guadagnato un posto in Superpole insieme a due piloti pluri-decorati come Jamie Stauffer (Team Honda Racing, campione ASBK 2006 e 2007) ed il compagno di squadra in Suzuki PTR, seppur con differenti colori, Robert Bugden, lasciando fuori a sorpresa il campione in carica Glenn Allerton, soltanto 5° con la BMW S1000RR preparata dal Procon Racing ex-Hepburn Motorsport. Un’esclusione eccellente così come il distacco (1″3) dalla “pole”, segno che a Phillip Island quest’anno si viaggia davvero forte nella serie che ha lanciato nel motociclismo che conta Mat Mladin e Troy Corser.

Scorrendo la classifica, tra Ben Attard (6°, Suzuki Australia) e Beau Beaton (8°, Ducati del North Coast V-Twins) si è inserito Dustin Goldsmith, poleman della ProStock (ex-Superstock 1000) che per questo fine settimana affianca l’ASBK. Ai comandi di una privatissima Kawasaki ZX-10R, “Goldy” ha beffato il figlio d’arte Linden Magee (Procon Maxima BMW), il promettente Matthew Walters (Kawasaki Rover Coaches) conquistando un’inaspettata pole position nella propria classe, anche a scapito di Nick Waters (fratello minore di Josh) soltanto 14° assoluto con la Honda preparata dal G.A.S. Racing di Geoff Winzer. Formalizzata la griglia di partenza dalla 5° posizione in giù, domani alle 13:20 locali Maxwell, Waters, Stauffer e Bugden scenderanno in pista per un giro lanciato che vale la prima Superpole per questa 24esima stagione dell’Australian Superbike.

QBE Australian Superbike Championship 2012
Phillip Island, Classifica Riepilogativa Qualifiche

01- Wayne Maxwell – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’33.484
02- Josh Waters – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 1’33.680
03- Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’34.101
04- Robert Bugden – Team Volvo Group Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’34.689
05- Glenn Allerton – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – 1’34.738
06- Ben Attard – Team Suzuki Australia – Suzuki GSX-R 1000 – 1’34.938
07- Dustin Goldsmith – Goldy’s Trailers – Kawasaki ZX-10R – 1’35.281 (ProStock)
08- Beau Beaton – North Coast V-Twins – Ducati 1198R – 1’35.593
09- Scott Charlton – Racers Edge Performance – Suzuki GSX-R 1000 – 1’35.670
10- Ben Henry – CUBE Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’36.077
11- Linden Magee – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – 1’36.248 (ProStock)
12- Matthew Walters – Rover Coaches – Kawasaki ZX-10R – 1’36.275 (ProStock)
13- Chris Trounson – V.I.P. Pet Food – BMW S1000RR – 1’36.539
14- Nick Waters – G.A.S. Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’36.559 (ProStock)
15- Phil Lovett – Lovetts Earthmoving – Kawasaki ZX-10R – 1’37.820 (ProStock)
16- Chas Hern – Pope Building Service – Suzuki GSX-R 1000 – 1’37.986 (ProStock)
17- Colin Lewis – CML Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’39.024 (ProStock)
18- Ben Nicolson – Ords Motorcycles – Kawasaki ZX-10R – 1’39.149 (ProStock)
19- Brendan Watson – Kelen Kawasaki Penrith – Kawasaki ZX-10R – 1’39.232 (ProStock)
20- Andrew Kings – Andrew Kings Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’39.387 (ProStock)
21- Chris Wacker – QBE Five Gloves – BMW S1000RR – 1’39.411 (ProStock)
22- Murray Clark – Teknik Racing – BMW S1000RR – 1’39.678 (ProStock)
23- John Phelan – Mornington Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’39.770 (ProStock)
24- Bryce Van Hoof – Mototrack Accessories – Kawasaki ZX-10R – 1’39.772 (ProStock)
25- Nathan Houterman – Porters Plainland Hotel – Honda CBR 1000RR – 1’39.825 (ProStock)
26- Braith Pejkovic – V.I.P. Pet Food – BMW S1000RR – 1’40.004 (ProStock)
27- Sam Heath – Penrite Oil Urban Systems – BMW S1000RR – 1’40.009 (ProStock)
28- Nathan Jones – Jones Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’40.075 (ProStock)
29- Jesse Wacker – QBE Five Gloves – BMW S1000RR – 1’40.250 (ProStock)
30- Tyson Jones – Jones Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’40.294 (ProStock)
31- Scott Yates – City Bikeworx – Kawasaki ZX-10R – 1’40.527 (ProStock)
32- Andrew Ord – Ords Motorcycles – Suzuki GSX-R 1000 – 1’40.607
33- Lee Frankland – Tyres & More Mornington – Honda CBR 1000RR – 1’41.430 (ProStock)
34- Peter Berry – Berry Racing – Honda CBR 1000RR – 1’41.869 (ProStock)
35- Damian Sutton – Kelen Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’41.981 (ProStock)
36- Sophie Lovett – Lovetts Eathmoving – KTM RC8 – 1’42.707 (ProStock)
37- Ryan Yanko – Active Motorcycles Biloela – Honda CBR 1000RR – 1’42.778 (ProStock)
38- Richie Leech – WNR Team Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’43.547 (ProStock)

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Motoestate

Storie di Motoestate: ragazze veloci, ospiti top e quei pazzi sul ghiaccio (VIDEO)

motoestate 2020

Trofei MP Dynasty Exhaust Motoestate, i risultati del secondo round 2020

ARRC

Clamoroso: cancellata la stagione 2020 dell’ARRC causa COVID-19