ASBK: l’Australian Superbike torna in pista al Queensland Raceway

Sesto evento stagionale

17 agosto 2011 - 22:36

Dopo quasi due mesi di sosta questo fine settimana l’Australian Superbike torna in pista per il sesto appuntamento stagionale al Queensland Raceway di Willowbank, appuntamento in concomitanza con il principale campionato motoristico australiano, il V8 Supercars. Insieme alla classe “ProStock”, tredici Superbike scenderanno in pista proprio sul tracciato dove si era disputato l’ultimo evento in calendario lo scorso 5 giugno, con una situazione di campionato ben definita seppur aperta ad ogni possibile scenario nei tre round ancora da disputarsi (Queensland, Symmons Plains e Phillip Island). Al comando della classifica con ben 226 punti figura Glenn Allerton, già campione 2008, oggi portacolori del team Procon Maxima BMW che vanta il supporto ufficiale di BMW Motorrad Australia. Impegnato anche occasionalmente nel British Superbike a Brands Hatch (ha corso con una BMW della classe “Evo” schierata dal Doodson Motorsport), Allerton vanta ben 56 punti di vantaggio sui più diretti inseguitori forte dei 6 successi conseguiti nelle prime 10 gare con una BMW S1000RR decisamente competitiva nei confronti di una concorrenza agguerrita ed in crescita.

Il Team Honda Racing, formazione ufficiale Honda Australia e gestita dal Motologic Racing, ha conquistato infatti proprio al Queensland Raceway le prime due vittorie 2011 nel precedente round, consentendo al bi-campione ASBK Jamie Stauffer di portarsi in seconda posizione a scapito del campione Australian Supersport in carica Troy Herfoss (prima stagione in Superbike con Suzuki Australia) e Ben Attard, terzo a pari-merito con 160 punti in sella alla Aprilia RSV4 dell’i-Style Natural Aprilia Racing Team, rivelazione di questo primo scorcio di campionato. Con 56 punti Allerton ha la strada in discesa verso la conquista del titolo, anche se le Honda hanno ritrovato la competitività dei tempi d’oro. In più tanto Jamie Stauffer quanto Wayne Maxwell hanno avuto modo in queste settimane di provare al QLD Raceway, giusto prima di volare verso Suzuka dove hanno disputato una positiva 8 ore con il team Sakurai Honda, 4° assoluti prima di vedersi costretti al ritiro per un problema tecnico a 50 minuti dalla bandiera a scacchi.

Proprio a Suzuka ha dato dimostrazione del proprio talento Josh Waters, 2° con Yoshimura Suzuki, di ritorno nell’ASBK in questa stagione che lo vede impegnato “part time” nella serie con il Team Suzuki Australia. Il Campione 2009 è ormai fuori dai giochi-campionato, ma farà di tutto per riportare una GSX-R 1000 sul gradino più alto del podio come già gli è riuscito in due distinte occasioni quest’anno. Sempre in casa Suzuki spazio per l’esperto pluri-campione neozelandese Robert Bugden e Scott Charlton, di ritorno con il team Racers Edge Suzuki, oltre che per Brodie Waters, fratello di Josh e protagonista dell’Australian Supersport (2° alle spalle di Kevin Curtain), in gara tra le ProStock. Nel lotto dei protagonisti dell’ASBK non mancheranno il campione 2003 Craig Coxhell (Demolition Plus G.A.S. Honda Racing), Daniel Stauffer (alla seconda gara con il team DGS Ducati), così come due wild card d’eccezione dal campionato neozelandese come James Smith (su Suzuki) e Nicholas Cole (Kawasaki). Il programma del weekend al Queensland Raceway, complice la concomitanza con il V8 Supercars, prevede la disputa soltanto di un turno di prove libere, due di qualifiche ufficiali, la Superpole e le due gare tra sabato e domenica da disputarsi sulla distanza di 16 giri.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Eddi La Marra:”Il Mugello non mi piace, ma voglio restare leader”

MotoGP, Sylvain Guintoli: “Ad Austin vittoria di squadra”

MotoGP, Jorge Lorenzo all’assalto di Jerez… con gli scongiuri