ASBK Hidden Valley Gara 2: Allerton batte Waters ed è sempre più leader

KO le Honda ufficiali

17 aprile 2011 - 5:20

Dopo 3 delle 8 tappe stagionali l’Australian Superbike 2011 sembra già aver eletto il proprio campione. Glenn Allerton, pilota del Procon Racing con la BMW S1000RR assistita da BMW Motorrad Australia, ha conquistato la quarto vittoria in sei gare cogliendo il successo nella seconda manche di Hidden Valley, Darwin, tracciato situato nel Northern Territory. Il campione 2008 ha battuto Josh Waters, vincitore di Gara 1, prendendo la testa della corsa subito all’avvio con un margine rassicurante di 1″5 amministrato nel finale.

Con questa affermazione Allerton ora conduce in classifica a quota 138, ben 37 lunghezze di vantaggio sul campione australiano Supersport in carica Troy Herfoss, soltanto quarto sul traguardo a seguito di un fine settimana difficile inaugurato con la caduta subito nelle prime prove libere. Resta lontano 50 punti da Allerton Josh Waters, l’unico pilota che è riuscito a vincere in questa stagione oltre al pilota Procon BMW, ma praticamente fuori dai giochi campionato non potendo disputare diverse tappe del calendario per i concomitanti impegni nel Mondiale Superbike con Yoshimura Suzuki, il prossimo al Miller Motorsports Park (saltando l’evento dell’ASBK al Queensland Raceway).

Terzo in gara e, a sorpresa, anche in classifica generale di campionato Ben Attard, rivelazione di questo primo scorcio di stagione con l’Aprilia RSV4 preparata dal Trinder Brothers Racing contraddistinta dai colori dell’i-Style Natural Aprilia Racing Team. L’ex campione Supersport con trascorsi in America paga ora 38 punti in classifica da Allerton, con la prospettiva di puntare alla prima vittoria tra un paio di settimane a Barbagallo dove disporrà di aggiornamenti tecnici per la propria RSV4.

Disastroso week-end invece per il Team Honda Racing, formazione ufficiale Honda Australia nella categoria. Wayne Maxwell e Jamie Stauffer sono stati costretti al ritiro per la rottura del propulsore, ritrovandosi ora rispettivamente a 78 e 54 punti dalla testa della classifica. Per Maxwell praticamente l’addio ai sogni di campionato, vivendo un week-end completamente da dimenticare: problema tecnico in Superpole, nella prima manche con il muletto (la Honda biposto usata per le esibizioni in pista!) è scivolato nel tentativo di passare Allerton per la seconda manche, mentre in Gara 2 è stato fermato da un problema al motore. Con quasi 80 punti di svantaggio è impensabile pensare ad una rimonta in classifica anche se restano 10 gare, le prossime il 1 maggio al Queensland Raceway di Wanneroo.

QBE presents the Viking Group Australian Superbike Championship 2011
Hidden Valley, Classifica Gara 2

01- Glenn Allerton – Procon Maxima BMW – BMW S1000RR – 17 giri in 19’25.351
02- Josh Waters – Team Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.486
03- Ben Attard – i-Style Natural Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 – + 4.778
04- Troy Herfoss – Team Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.444
05- Craig Coxhell – Demolition Plus GAS Racing – Honda CBR 1000RR – + 8.290
06- Cole Odendaal – Demolition Plus GAS Racing – Honda CBR 1000RR – + 20.577
07- Kris McLaren – McLaren Motorsport – Honda CBR 1000RR – + 26.570
08- Ben Henry – Cube Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 40.357

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Motoestate, Moto4

Storie di Motoestate: Moto4, ecco come si corre spendendo poco (VIDEO)

CIV Superbike 2020

ELF CIV 2021, prime conferme e novità tecniche dalla Superbike alla PreMoto3

MotoAmerica

MotoAmerica a Laguna Seca con Canepa e Zanetti al via