ASBK: celebrati i campioni della stagione 2010 dell’Australian Superbike

A Melbourne premiati i campioni

6 dicembre 2010 - 1:43

Giovedì 2 dicembre al Melbourne’s Crown Palladium si sono tenute le premiazioni dei campioni 2010 dei campionati appartenenti ai weekend di gara dell’Australian Superbike. Presenti tutti i piloti e addetti ai lavori della categoria, è stata l’occasione per ringraziare i numerosi sponsor che hanno fatto crescere il campionato dopo anni di difficoltà: Viking Group Australia, Insure My Ride, Motorcycling Australia, Motul, Cougar Bourbon, Suzuki, Honda, Dunlop, Monza Imports, RaceSafe, KTM, Ducati e l’Australian Motorcycle News.

Yarrive Konsky, direttore dell’International Entertainment Group (promoter dell’ASBK), ha assicurato il massimo impegno per confermare la bontà del lavoro svolto anche nel 2011, promettendo un’esposizione mediatica capillare in Australia per la promozione di tutto il movimento motociclistico nazionale.

Dopo i discorsi di rito sono stati premiati i protagonisti di questa stagione: per la Superbike ovviamente il campione Bryan Staring ed il 2° e 3° classificati Wayne Maxwell e Glenn Allerton (1° tra i piloti indipendenti), riconosciuti con un trofeo da Steve Iliopoulos, responsabile di Viking Group main sponsor dell’ASBK.

Spazio anche a Troy Herfoss (Supersport), Christian Casella (1° tra i privati della Supersport), Brendan Clarke (Superstock 1000 A), Beau Beaton (Superstock 1000 B), Cru Halliday (Superstock 1000 C&D), Matthew Walters (Superstock 600), James Mutton (125 GP) e Lincoln Gilding (250 Mono), campioni nelle rispettive categorie.

Riconosciuti anche dei premi speciali nel corso della serata. Il Kirk McCarthy Memorial Award, consegnato da Phil Tainton (manager Suzuki Australia), è andato a Kris McLaren, mentre il Judd Greedy Memorial Award (pilota scomparso lo scorso anno) è stato assegnato a Christian Casella che si è ben distinto tra le Supersport, premiato direttamente dai familiari del compianto pilota australiano Julie Greedy e Rodney Lamb.

Troy Herfoss, campione dell’Australian Supersport, è stato riconosciuto del RK Chian Samurai Trophy come miglior giovane prospetto, mentre come “Best Presented Team” è stato premiato il Ducati Motologic Racing.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Tom Sykes avrà una BMW con otto cavalli in più

Superbike: Alvaro Bautista scopre Imola “La pioggia? Non ho paura”

MotoGP: Aprilia con lo spoiler già a Jerez?