American Superbike: via libera alle comunicazioni radio

Facoltativi a Daytona, obbligatori nel campionato

12 febbraio 2010 - 4:18

Qualcuno lo ha già fatto notare: sempre più NASCAR. Quest’anno nell’American Superbike sono consentite, anzi, rese obbligatorie le comunicazioni-trasmissioni radio tra pilota e capo-tecnico. Una novità non assoluta nel mondo delle moto (anche in MotoGP si era visto nei scorsi anni un sistema sperimentale studiato dal team di Kenny Roberts Sr), ma di certo “clamorosa” pensando ai tempi e modi di questa introduzione.

Il sistema di trasmissione radio sarà obbligatorio per tutta la stagione 2010 dell’American Superbike, non per il round di apertura di Daytona dove, seppur consigliato, risulterà “facoltativo” per squadre e piloti.

Questa novità riguarda esclusivamente la classe Superbike, non la Daytona SportBike e AMA SuperSport, e non saranno fatte eccezioni come riporta l’articolo 2.10 punto b del regolamento AMA Pro Road Racing 2010.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp north america talent cup

Road to MotoGP: nasce la North America Talent Cup, con moto Aprilia

lopez holgado cev

CEV Valencia: López si impone in Moto2, Gara2 Moto3 a Holgado

daniel holgado cev moto3 champion

CEV Moto3, Valencia: Kelso scatenato in Gara1, Holgado è il campione!