American Superbike: ufficiale, John Hopkins con M4 Suzuki

Accordo raggiunto e subito primo test

30 gennaio 2010 - 22:27

Giusto 24 ore dopo il comunicato stampa FB Corse arriva l’annuncio, ufficiale, dell’accordo tra John Hopkins ed il team M4 Suzuki per disputare l’American Superbike 2010 ai comandi di una competitiva GSX-R 1000. “Hopper” ritorna così con la squadra che l’ha lanciato al top nelle competizioni motociclistiche americane, il Team Hammer di John Ulrich, struttura con cui vinse nel 2000 il titolo AMA 750cc Supersport e, nella stagione successiva, la Formula Xtreme.

L’accordo era già stato trovato nei scorsi giorni, voluto da Monster Energy che sosterrà economicamente l’operazione a scapito di un eventuale accordo con FB Corse per la MotoGP. Il team prenderà così la denominazione di “M4 Monster Suzuki”, con Hopkins unico pilota nell’American Superbike ed il colombiano Martin Cardenas in azione nella Daytona SportBike, dove ha concluso al secondo posto nella stagione 2009.

Ancor prima di prender parte ai test collettivi del 2-3 febbraio, John Hopkins ha preso contatto con la GSX-R 1000 all’Auto Club Speedway di Fontana in California, grazie alla disponibilità di Fastrack Riders.

Sono davvero entusiasta di correre nuovamente con il team e con John Ulrich“, ha detto l’ex pilota ufficiale di Suzuki e Kawasaki in MotoGP. “Devo ringraziare Monster, M4 e tutti gli sponsor per aver consentito questo accordo. Con il team ho conquistato molte vittorie nei miei primi anni di carriera, e allo stesso tempo sono felice di correr di nuovo con Suzuki. Parlando della mia forma fisica sono davvero a posto, non mi sentivo così dal 2007. Ho già provato la moto a Fontana e sebbene si sia trattato soltanto di uno “shakedown” mi son trovato subito a mio agio con la GSX-R. Sono davvero pronto per la stagione, correrò con una grande squadra“.

John Ulrich, titolare del Team Hammer oggi M4 Suzuki, si è detto particolarmente felice per questo accordo, ammettendo di voler conquistare il titolo Superbike con Hopkins e della Daytona SportBike con Cardenas.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team