American Superbike Mid Ohio Gara 2: vince Tommy Hayden

Young 2°, primo podio con Suzuki per Roger Hayden

10 luglio 2011 - 22:43

Per la famiglia Hayden una giornata da ricordare sul tracciato Mid Ohio di Lexington. Al successo (il primo in carriera) di Hayden Gillim nell’AMA SuperSport, Tommy Hayden ha fatto seguire poche ore più tardi la seconda vittoria stagionale nell’American Superbike, battendo il proprio compagno di squadra in Rockstar Makita Suzuki (nonchè leader di campionato) Blake Young dopo un acceso confronto durato tutti e 21 i giri in programma. In più, tanto per non farsi mancare nulla, anche il buon Roger Hayden è salito sul podio, 3° sul traguardo, il primo in questo 2011 con il team Jordan Suzuki.

La gara, secondo copione, ha riservato grandi emozioni: Tommy Hayden e Blake Young si sono dati battaglia scambiandosi più volte la prima posizione, con l’ex bi-campione AMA Supersport ad spuntarla soltanto in volata per 119 miseri millesimi, quanto basta per rilanciare le proprie quotazioni in campionato. In un podio monopolizzato dalle Suzuki, il campione in carica Josh Hayes ha terminato in quarta piazza lasciando per strada nelle due gare del week-end in Ohio ben 11 punti a vantaggio di Young, nuovo leader della classifica generale, seguito in terza piazza proprio da Tommy Hayden con 57 lunghezze da recuperare complice lo zero di Gara 2 (causato da un problema tecnico) rimediato al Barber Motorsports Park.

Al di fuori dal contesto-campionato Martin Cardenas si è confermato tra i protagonisti concludendo in 5° posizione, giusto davanti a Ben Bostrom ora chiamato ad una gran prova a Laguna Seca, prossimo appuntamento in calendario dove, tradizionalmente, è quasi imbattibile e cercherà di portare in trionfo la Suzuki GSX-R 1000 del team di Michael Jordan.

Nella top-10 figurano anche Larry Pegram, 7° e seguito dal 19enne ex-campione AMA Flat Track, Red Bull Rookies Cup e AMA SuperSport East Division JD Beach con la Kawasaki “ufficiale” dell’Attack Performance. Complessivamente un buon esordio anche per le due eccezionali novità dell’AMA Superbike a Mid Ohio: la KTM RC8R del team HMC Racing, schierata con supporto di KTM North America e del reparto corse di Matthigofen, è 9° con Chris Fillmore alla guida (già bi-campione AMA Supermoto e leader dell’Harley Davidson XR1200 Trophy vincendo anche Gara 2 a Mid Ohio).

Non male nemmeno la debuttante Erik Buell Racing 1190RS, 10° con Geoff May nonostante i 25 pounds di peso supplementare imposto dal regolamento: in vista di Laguna Seca c’è margine per scalare posizioni importanti per il “prototipo” di casa EBR.

AMA Pro National Guard American Superbike 2011
Mid Ohio, Classifica Gara 2

01- Tommy Hayden – Rockstar Makita Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 21 giri in 30’14.284
02- Blake Young – Rockstar Makita Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.119
03- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.231
04- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.829
05- Martin Cardenas – M4 Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.776
06- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.411
07- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – + 23.525
08- JD Beach – Cycle World Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – + 26.213
09- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – + 26.602
10- Geoff May – AMSOIL EBR Racing – EBR 1190RS – + 43.841
11- Jeremy Toye – San Diego BMW/Locust Powered by Lee’s Cycle – BMW S1000RR – + 44.008
12- Chris Clark – Y.E.S. Pat Clark Sports Graves – Yamaha YZF R1 – + 44.582
13- Jason Farrell – Speed Tech Performance – Kawasaki ZX-10R – + 59.602
14- Jordan Burgess – ADR Fly Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’20.145
15- Eric Pinson – Go 4 One – Kawasaki ZX-10R – a 1 giro
16- Reese Wacker – Wacker Racing LLC – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita

British Talent Cup: Cameron Horsman vince Gara 2