American Superbike: il campionato dopo Road America

Joshua Hayes con 20 punti di vantaggio su Blake Young

5 giugno 2012 - 21:20

Il quarto appuntamento stagionale dell’American Superbike andato in scena settimana scorsa sul mitico tracciato di Road America in Elkhart Lake ha proposto la prima “fuga” in campionato di Josh Hayes, autore di una doppietta mai messa in discussione, ora a +20 in classifica rispetto al suo più diretto inseguitore Blake Young, secondo con la Yoshimura Suzuki ufficiali.

Per il titolo 2012 sarà inevitabilmente un discorso a due relegato esclusivamente a Hayes e Young, già mattatori del 2011, lasciando così a oltre 80 punti Josh Herrin, terzo in solitaria in classifica con la seconda Graves Yamaha staccando Roger Hayden, soltanto 13esimo in Gara 2 a Road America con la Suzuki del Michael Jordan Motorsports.

Recuperano terreno in campionato nell’ordine Geoff May, buon quinto con la EBR 1190RS ufficiale dell’Erik Buell Racing, seguito da Larry Pegram e Ben Bostrom, ora settimo grazie ai due quarti posti conseguiti a Elkhart Lake.

AMA Pro National Guard SuperBike 2012
Il campionato dopo il 4° round di Road America

01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 257
02- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 237
03- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 151
04- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 126
05- Geoff May – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – 123
06- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – 123
07- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 111
08- Danny Eslick – Team Hero – EBR 1190RS – 107
09- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 107
10- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – 101
11- Steve Rapp – Attack Performance – Kawasaki ZX-10R – 89
12- David Anthony – Kneedraggers.com FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 82
13- Chris Ulrich – M4 Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 72
14- Robertino Pietri – Team Venezuela – Suzuki GSX-R 1000 – 64
15- Jordan Burgess – Kneedraggers.com FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 40

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: L’arrivo di Ten Kate farà saltare il banco in Yamaha?

Eugene Laverty: “Bitubo è il nostro asso nella manica”

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’