American Superbike: Ben Bostrom sfortunato a Sonoma

Ancora a caccia del primo podio con Jordan Suzuki

18 maggio 2011 - 4:18

C’erano grandi aspettative per Ben Bostrom alla vigilia dell’appuntamento di Sonoma dell’American Superbike. Buoni test al Miller Motorsports Park, un feeling raggiunto alla seconda gara con la Suzuki GSX-R 1000, in più la possibilità di correre su di un tracciato dove ha sempre ben figurato nelle ultime stagioni.

Tuttavia “BB” non è andato oltre un sesto posto in Gara 2, fermato nella prima manche da un problema tecnico alla propria moto. Di certo un bilancio in passivo per l’ex campione Superbike e Supersport nonchè vincitore della 200 miglia di Daytona, ora costretto ad inseguire in classifica a ben 56 punti dal leader Tommy Hayden dopo sole 4 gare.

Tra le due gare abbiamo apportato qualche modifica alla moto e questo ci ha consentito di concretizzare qualche progresso“, spiega Ben Bostrom. “Nonostante questo i risultati non sono arrivati. Spero per noi sia stata la peggiore gara dell’anno, perchè Sonoma è uno dei miei tracciato preferiti e qui sono sempre andato bene. Non avrebbe senso per noi ripensare a questo week-end, dobbiamo soltanto guardare avanti anche perchè a Miller correremo con la nuova GSX-R 1000”.

Sesto in classifica, Ben Bostrom conta di conquistare i primi risultati importanti con il Michael Jordan Motorsports e la Suzuki contraddistinta dal leggendario #23 nel prossimo appuntamento in calendario per il “Memorial Day” di lunedì 30 maggio al Miller Motorsports Park.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi: “Yamaha lenta sul rettilineo, così dal 2004”

Alvaro Bautista: “Imola è stato un campanello d’allarme”

MotoGP: Alex Rins regala il suo casco ai commissari di pista