American Superbike: 14 piloti presenti ai test di Miller

Tre per Yoshimura Suzuki, non mancano i top team

29 aprile 2011 - 23:22

Due giorni di test utili per ritrovare i giusti riferimenti al Miller Motorsports Park a tre anni dall’ultima presenza dell’AMA/American Superbike, di ritorno in questa stagione insieme al Mondiale di categoria per il “Memorial Day” del 30 maggio prossimo. L’AMA Pro Racing ha così dato vita ad una tornata di test ufficiali sul tracciato di Tooele dove non mancheranno tutti i principali protagonisti della serie, 14 piloti in tutto che hanno confermato la loro partecipazione.

Questo il caso di Yoshimura Suzuki, o meglio, “Rockstar Makita Suzuki”, che presenterà accanto al leader di classifica Blake Young (doppietta a Daytona) e Tommy Hayden l’australiano Josh Waters, campione nazionale in carica nel 2009, che prenderà contatto con il tracciato dove correrà nel WSBK con Yoshimura in qualità di wild card.

Ai test non mancherà il campione in carica Josh Hayes con la R1 di Monster Energy Graves Yamaha, affiancato da Chris Clark in rappresentanza del Pat Clark Motorsports (oggi riconosciuto come “Y.E.S. Pat Clark Graves Motorsport”).

Novità in casa Jordan Suzuki, con la disponibilità per Ben Bostrom e Roger Hayden delle nuove Suzuki GSX-R 1000 consegnate proprio in questi giorni presso la factory di Charlotte. Proseguiranno con le K9 i piloti di M4 Suzuki, Chris Ulrich ed il campione Daytona SportBike in carica Martin Cardenas già protagonista a Daytona.

Per conto della BMW, il team supportato da BMW Motorrad North America con il sempreverde Larry Pegram conta di migliorare il rendimento della S1000RR #72, così come il team Iron Horse BMW con Chris Peris e Tony Kasper in sella. Per i 14 piloti dell’American Superbike presenti ai test ufficiali al Miller Motorsports Park saranno 10 i turni a disposizione nei due giorni di prove della durata di 50 minuti ciascuno, quanto basta per non presentarsi impreparati per l’evento del 28-30 maggio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Oscar Haro: “Lorenzo bloccato dall’elettronica”

Eurosport Events promoter del FIM EWC per altri 10 anni

BSB Silverstone Prove 2: O’Halloran al top, 1-2 McAMS Yamaha