AMA SuperSport: 41 giovani piloti all’assalto di Laguna Seca

Penultimo round, grande attesa per East e West Division

20 luglio 2011 - 22:20

Per i giovani talenti under-21 dell’AMA SuperSport, inevitabilmente la tappa di Laguna Seca in occasione del Red Bull US Grand Prix della MotoGP rappresenta uno degli eventi più attesi ed importanti della stagione 2011, anche a seguito della cancellazione della tappa al Virginia International Raceway non sostituita nel calendario dall’AMA Pro Road Racing. Con soltanto più tre gare da disputarsi (l’unica corsa in programma a Laguna Seca sabato alle 15:40 locali e le due ad inizio settembre al New Jersey Motorsports Park), inevitabilmente per i giovanissimi della SuperSport c’è la necessità di guadagnare punti importanti per le classifiche di East e West Division che correranno insieme in quel di Laguna Seca proponendo uno schieramento di partenza di ben 41 piloti, record stagionale. Partendo dalla East Division, i risultati dell’ultima prova a Mid Ohio hanno consentito a James Rispoli di allungare in classifica con la Suzuki GSX-R 600 dell’ANT Racing, leader con 143 punti contro i 104 del colombiano vincitore di Gara 1 a Daytona Tomas Puerta (LTD Racing Y.E.S. Yamaha) con Hayden Gillim, cuginetto di Nicky, Tommy e Roger Hayden, potenzialmente ancora in corsa con la Yamaha del RM Racing grazie al successo conseguito in Gara 2 a Mid Ohio, il primo in carriera nell’AMA SuperSport per l’ex protagonista della Red Bull US Rookies Cup. Sembra fuori dai giochi invece Dustin Dominguez, che nella prima manche di Mid Ohio ha riportato al successo in una gara AMA la Triumph (nello specifico la Daytona 675 preparata dal Latus Motors Racing) a 12 anni di distanza dall’ultima affermazione datata 1999.

Guardando alla West Division, sembra più avvincente la lotta per il titolo: il colombiano naturalizzato californiano David Gaviria (LTD Racing Y.E.S. Yamaha) vanta 154 punti e già 2 vittorie all’attivo contro i 133 di Benny Solis (ex-protagonista della Red Bull US Rookies Cup, oggi con la Honda dell’Erion Racing) ed i 123 di Corey Alexander, pilota del Vesrah Suzuki, già sotto contratto con il Michael Jordan Motorsports favorito dal successo al Miller Motorsports Park. Fuori dal contesto per la vittoria finale invece Elena Myers. La 17enne californiana, prima motociclista nella storia a conquistare un successo in una categoria AMA Pro Road Racing (lo scorso anno in Gara 1 a Sonoma), parte tuttavia con grandi speranze per il round di casa dove concluse al quarto posto nel 2010, pronta a dare l’assalto alla vittoria con la Suzuki GSX-R 600 ufficiale di M4 Suzuki, strappando se possibile la promessa di un test con la Suzuki MotoGP come già accaduto lo scorso anno.

I piloti dell’AMA SuperSport nel fine settimana di Laguna Seca prenderanno parte a due turni di qualifiche ufficiali da 40 minuti ciascuno con la gara, da disputarsi sulla distanza di 18 giri, in programma sabato alle 15:40 subito dopo le prove ufficiali della MotoGP con classifica valevole tanto per la “East” quanto per la “West” Division, oltre che per la graduatoria assoluta che vede in questo momento David Gaviria leader davanti a James Rispoli, capoclassifica delle rispettive Divisions. Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, sindrome compartimentale: Dovizioso e Rossi destini diversi

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?

Chaz Davies, crisi infinita: “Così è frustrante”