AMA Superbike Road America Gara 1: Hayes da dominatore

In fuga in gara ed in campionato con la Graves Yamaha

3 giugno 2012 - 9:43

Soltanto uno scroscio di pioggia a due giri dall’esposizione della bandiera a scacchi ha fermato l’avanzata di Josh Hayes. Dominatore settimana scorsa al Miller Motorsports Park, il bi-Campione AMA/American Superbike in carica si è ripetuto in Gara 1 sul mitico tracciato Road America di Elkhart Lake, aggiudicandosi la quinta affermazione stagionale ai comandi della Yamaha YZF R1 del Graves Motorsports. Alla 22esima vittoria in carriera tra le Superbike, 44esima nei campionati AMA Pro Road Racing, ora l’esperto pilota del Mississipi naviga a +14 in campionato rispetto al suo più diretto avversario Blake Young, secondo sul tracciato con la Yoshimura Suzuki e staccato di ben 11″ sul traguardo.

Scattato dalla pole con il nuovo record sul giro di Road America (2’11″333, sotto il primato di 2’11″541 siglato nel 2007 dal leggendario), Hayes ben presto è andato in fuga ritrovandosi al comando con un consistente margine su Blake Young all’interruzione della contesa con la bandiera rossa per un vero e proprio nubifragio che si è abbattuto a Elkhart Lake, congelando di fatto la classifica con Hayes vincitore davanti a Young e Josh Herrin, 3° e al secondo podio consecutivo dopo l’eccellente prestazione di Salt Lake City.

L’ex vincitore della 200 miglia di Daytona ha beffato in volata per una manciata di centesimi un ritrovato Ben Bostrom, 4° con la Suzuki GSX-R 1000 del Michael Jordan Motorsport, seguito a distanza da Larry Pegram (5° con la propria BMW S1000RR) ed il sorprendente Jason Farrell, sesto con la Kawasaki Ninja ZX-10R preparata dal concessionario Southeast Sales Kawasaki.

Con attesi protagonisti del calibro di Danny Eslick, Roger Hayden (2° scivolata di fila) e Steve Rapp (problema tecnico alla Kawasaki Attack) fuori dai giochi, nella top-10 hanno concluso le due KTM RC8R ufficiali del KTM/HMC Racing affidate al campione XR1200 Series in carica Chris Fillmore ed il bi-campione IDM Superbike (e tester sin dal Day 1 del progetto KTM RC8) Stefan Nebel rispettivamente in 9° e 10° piazza ad un soffio dalla superstite EBR 1190RS dell’Erik Buell Racing affidata a Geoff May, ottavo e preceduto dall’altro alfiere Yoshimura Suzuki Chris Clark.

AMA Pro National Guard SuperBike 2012
Road America, Classifica Gara 1

01- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 10 giri in 22’19.880
02- Blake Young – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 11.348
03- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 18.556
04- Ben Bostrom – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 18.791
05- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – BMW S1000RR – + 28.643
06- Jason Farrell – Farrell Performance – Kawasaki ZX-10R – + 31.499
07- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 37.899
08- Geoff May – Team AMSOIL/Hero – EBR 1190RS – + 40.505
09- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – + 40.753
10- Stefan Nebel – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – + 44.073
11- Chris Ulrich – M4 Roadracingworld.com Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 49.571
12- Jordan Burgess – Kneedraggers.com Motul FLY Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’20.864
13- Trent Gibson – Seven Sports – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’21.293
14- Reese Wacker – Wacker Racing LLC – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’41.684

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Serve una Yamaha più aggressiva”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Non posso guidare come Marc Marquez”

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista