AMA Superbike: Honda sempre più vicina al rientro

Con Jake Zemke, Jett Tuning e Honda Powersports

3 dicembre 2012 - 5:19

Con insistenza nelle ultime settimane si è parlato di un possibile rientro della Honda nell’AMA/American Superbike, giusto a quattro anni dal ritiro di American Honda dalla categoria in segno di protesta (oltre che per problemi di budget) con il nuovo promoter DMG. Un “rumors” che, giorno dopo giorno, trova sempre più conferme, testimoniato dal recente esordio di Jake Zemke in sella ad una CBR 1000RR Fireblade vestita con i colori ufficiali Honda nell’atto conclusivo del WERA West Regional Series al Las Vegas Motor Speedway. Vincitore senza discussioni delle classi Superbike e Superstock, Zemke, che già in passato (addirittura per 10 anni consectuvi) è stato pilota American Honda tra Superbike e Formula Xtreme conquistando vittorie (200 miglia di Daytona in primis) e titoli di prestigio, dovrebbe ripetere questa esperienza nell’AMA Superbike 2013. Il forte pilota californiano, quest’anno al via della Daytona SportBike con una Ducati 848 EVO del Ducshop Racing, sta definendo i programmi 2013 insieme a Honda Powersports e alle due compagini che dovrebbero difendere i colori Honda nella categoria: CT Racing per la gestione in pista e Jett Tuning per lo sviluppo della Fireblade secondo le specifiche AMA Pro Road Racing.

Un annuncio al riguardo è atteso a breve, destinato a sancire il ritorno della Honda in forma semi-ufficiale nell’AMA/American Superbike.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: L’arrivo di Ten Kate farà saltare il banco in Yamaha?

Eugene Laverty: “Bitubo è il nostro asso nella manica”

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’