All Japan Superbike: Daisaku Sakai lascia Suzuki e passa a BMW con un proprio team

Team Motorrad 39 nella JSB1000

20 febbraio 2012 - 22:42

Un lustro di successi in Giappone, ma adesso per Daisaku Sakai inizia una nuova avventura. Il vincitore della 8 ore di Suzuka 2009, contendente al titolo nell’All Japan Superbike 2010 con Yoshimura Suzuki e protagonista lo scorso anno nell’Endurance con il Suzuki Endurance Racing Team (oltre che nella ST600 Supersport con una Suzuki GSX-R 600 del team Plus One), ha deciso di lasciare la casa di Hamamatsu per dar vita ad un progetto in proprio nell’ambito della JSB1000 e 8 ore di Suzuka.

Sakai ha infatti fondato il “Team Motorrad 39“, formazione che porterà in pista una BMW S1000RR nel round dell’All Japan Superbike a Suzuka e, ovviamente, alla 8 ore, affiancato dal connazionale e amico Koji Teramoto.

Protagonista nella JSB1000 2010 e wild card nel Mondiale Superbike a Monza, Sakai si è già assicurato la collaborazione della filiale giapponese di BMW Motorrad e di Bridgestone.

Il debutto in gara è previsto per il secondo round dell’All Japan Superbike 2012 a Suzuka il prossimo 15 aprile. Da non escludere, nell’eventualità di un buon risultato, la disputa di altri round del campionato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Serve una Yamaha più aggressiva”

MotoGP, Cal Crutchlow: “Non posso guidare come Marc Marquez”

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista