All Japan Superbike: buon ritorno in Giappone per Yukio Kagayama

Sfiora pole e podio

18 maggio 2011 - 4:27

Dopo 8 anni trascorsi in Europa tra Mondiale Superbike e BSB, Yukio Kagayama ha deciso di tornare in Giappone disputando tutta la stagione 2011 dell’All Japan Road Race Championship classe JSB1000 (Superbike). L’ex vincitore della 8 ore di Suzuka ha messo in piedi un programma in proprio con il “Team Kagayama”, con la disponibilità di una competitiva Suzuki GSX-R 1000 preparata da Yoshimura e la partnership logistica con Bright Logic e Satoshi Tsujimoto, ex-campione giapponese SBK (nel 1985 e 1986 con regolamentazione TT-F1), oggi presidente dell’associazione dei piloti JMRA. Con soltanto due test all’attivo Kagayama è stato comunque in grado di ben figurare all’esordio stagionale di Suzuka, sfiorando al sabato la conquista della pole position, mancata per 13 miseri millesimi.

In gara Kagayama non è riuscito ad impensierire il fuggitivo campione in carica Kousuke Akiyoshi (F.C.C. TSR Honda), ma in compenso a lungo si è confrontato con Katsuyuki Nakasuga e Shinichi Itoh per la seconda posizione. Quinto sul traguardo preceduto anche dal giovane Takumi Takahashi (HARC-PRO Honda), per Kagayama è stata soltanto una “gara-test” con l’obiettivo di lottare per la vittoria dalla prossima gara in programma ai primi di luglio al Twin Ring di Motegi. Kagayama, 120 gare all’attivo nel Mondiale Superbike con 4 vittorie e 16 podi con Alstare Suzuki, disputerà anche la 8 ore di Suzuka con Yoshimura con l’obiettivo di bissare il trionfo conseguito nel 2007 proprio insieme a Kousuke Akiyoshi oggi in Honda.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Eugene Laverty: “Bitubo è il nostro asso nella manica”

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

BSB Silverstone, gara 2: Tarran Mackenzie, la rivincita