125cc: WTR Ten10 Racing wild card nel campionato spagnolo

Con Mauriello e Kumar in gara nel CEV a Jerez

9 aprile 2011 - 3:19

Il WTR Ten10 Racing, formazione italo-indiana del mondiale 125cc, ha annunciato la partecipazione come wild card alla prima tappa del CEV 125 (campionato spagnolo) in programma il prossimo 17 aprile a Jerez de la Frontera con i suoi due piloti: il campione italiano in carica Francesco Mauriello e l’indiano Sarath Kumar. L’obiettivo, spiegato nel comunicato stampa qui sotto riportato, è di consentire ai due piloti di trovare un buon feeling con l’Aprilia RSW e di migliorare il rendimento in pista pensando al prossimo evento in calendario del Motomondiale a Estoril. Va ricordato che nelle prime due gare di Losail e Jerez Sarath Kumar non è riuscito a qualificarsi, mentre Francesco Mauriello nonostante l’impegno è rimasto nelle retrovie.

Il Gran Premio Bwin di Spagna si è concluso da appena pochi giorni e ci attendono quasi tre lunghe settimane di pausa prima di poter ritornare a scaldare i motori, questa volta sulla pista portoghese di Estoril, ovvero la terza data in lista nel motomondiale.

Il livello di competizione nel mondiale è altissimo in quanto vede schierati i migliori piloti del mondo; pur facendo parte della categoria, France sco e Sarath si rendono conto che l’inizio di stagione sta risultando più impegnativo di quanto non avessero previsto. Entrambi sono consapevoli di avere molta strada da percorrere davanti a sé, ma questa è la sfida che hanno scelto per la loro vita professionale oltre che personale e la stanno portando avanti con il massimo impegno e una determinazione ferrea. La loro strada ha già iniziato il percorso in salita e presto, con pazienza, tra alti e bassi, li condurrà molto più in alto. E’ stato così per ogni campione.

A partire dai test pre-campionato, i nostri due giovani piloti, sessione dopo sessione, hanno compiuto notevoli progressi sotto molti aspetti: conoscenza della moto, perfezionamento dello stile di guida, conoscenza delle traiettorie e riferimenti da seguire in pista; per ultimo ma non meno importante, tempi progressivamente in ribasso. In particolare, sebbene i progressi compiuti non gli siano bastati per qualificarsi nelle prime due gare, in ogni caso Sarath ha compiuto passi considerevolmente significativi se si pensa al contesto in cui era inserito fino a poco prima del salto in MotoGP.

Il WTR-Ten10 Racing Team per la stagione 2011 ha deciso di puntare su questi due giovani piloti perché crede nel loro potenziale e a tale scopo, l’appoggio e supporto dal punto di vista tecnico ma anche umano, sono totali. Come annunciato, tra gli obiettivi della compagine italo-indiana c’è sempre stato quello di supportare e favorire la crescita dei giovani nuovi talenti. Al fine di far acquisire maggiore esperienza a Francesco e Sarath, utile per affrontare il corso della stagione nel motomondiale, la squadra ha deciso di dare loro un ulteriore aiuto prendendo parte al campionato spagnolo di velocità CEV.

La squadra il 17 Aprile prenderà parte al primo round del campionato Buckler che si terrà nuovamente a Jerez De La Frontera. Il fatto che si tenga sullo stesso circuito in cui hanno gareggiato la settimana scorsa non potrà che essere di vantaggio per i due piloti. Inoltre, la scelta di partecipare proprio al campionato spagnolo, tra i tanti disponibili in Europa, è dovuta anche al fatto che il livello di competizione motociclistica del CEV è qualitativamente molto alto e prossimo al campionato MotoGP. Per cui questo costituirà un’ottima piattaforma per maturare esperienza in condizioni molto simili a quelle che si presentano nel mondiale.

Con questa iniziativa, volta a supportare i propri piloti, il WTR-Ten10 Racing Team allargherà la sua presenza anche ad alcuni round del campionato spagnolo di velocità, oltre che la già consolidata presenza in MotoGP nella classe 125cc“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Morbidelli: “Valentino Rossi ed io stessi problemi”

Moto2: Meno squadre e piloti nella categoria intermedia per il 2020?

Jorge Lorenzo-Ducati: Paolo Ciabatti mette a nudo il divorzio