125cc Silverstone Gara: Marquez vince il duello con Espargaro

Rivalità accesa tra i due, 6 controsorpassi nel finale

20 giugno 2010 - 12:24

Tra i due la rivalità è vera e sentita. La dimostrazione è arrivata all’ultimo giro con Marc Marquez e Pol Espargaro in bagarre per la vittoria a Silverstone: serie di 6 sorpassi e controsorpassi, risoluzione finale a 3 curve dalla bandiera a scacchi con l’errore di “Polyccio”, arrivato largo aprendo così la porta alla seconda vittoria di fila del pilota Ajo Motorsport. I due si son sfiorati, toccati, di certo non risparmiati esaltando gli ultimi 3 giri di una gara altrimenti soporifera, seguendo il recente trend della ottavo di litro.

Per Marquez è una vittoria importante che lo rilancia in campionato, dove adesso paga soltanto 17 punti proprio nei confronti di Pol Espargaro che ha scavalcato Nico Terol, quinto a seguito di un contatto all’ultimo giro con Efren Vazquez, caduto e ripartito per concludere 11°. Espargaro 99, Terol 98, Marquez 82: bella classifica.

Ritorna sul podio Bradley Smith, terzo sul circuito di casa dopo una condotta di gara regolare con un’Aprilia RSA del team Aspar che sembra aver un pò perso la supremazia tecnica di queste ultime stagioni. Alle sue spalle Terol, ad un’eternità Tomoyoshi Koyama ancora una volta migliore tra i privati con l’Aprilia RSW standard del Racing Team Germany, rinato in questa stagione.

Nella zona punti ritroviamo Simone Grotzkyj Giorgi, 14° dopo il 15° posto del Mugello all’esordio con la RSA del Fontana Racing; ritirato Marco Ravaioli, gara incolore per Lorenzo Savadori 21° sul traguardo, due posizioni davanti a Luca Marconi.

Cronaca di Gara

Marquez conserva la pole al via, secondo è Smith su Espargaro, Vazquez, Terol, Rabat e Koyama. “Polyccio” è subito concreto, passa Smith e all’inizio del secondo giro pure Marquez proponendosi come nuovo leader della contesa anche se con un esiguo margine sui soliti cinque piloti protagonisti della ottavo di litro. La classifica è ben chiara: Espargaro e Marquez, a 1″ Smith, Terol e Vazquez, indietro gli italiani con Marconi 21°, Savadori 23°, Grotzkyj Giorgi 24° e Ravaioli 27°.

I due là davanti si danno fastidio consentendo il ricongiungimento ai propri tre inseguitori, dopo la musica Koyama che ha distanziato Rabat, le Aprilia Molenaar di Krummenacher e Salom, Zarco 10° a completare la top ten. Al 3° giro Marquez sferra l’attaco per la prima posizione ed è già in grado di viaggiare sul 2’14″575, ben 8 decimi meglio dei connazionali in bagarre con Smith per non perdere ulteriore terreno. Riportiamo la caduta di Alexis Masbou, giunto al contatto con il compagno di squadra (ma con colori diversi) Sturla Fagerhaug nella lotta per la zona punti.

Cade anche Luis Salom quando era ben piazzato, non ci sono problemi per Marc Marquez e Pol Espargaro che prendono un buon margine su Vazquez che ha da poco passato la coppia del team Aspar composta da Smith e Terol per la terza posizione. Aggiornamenti sui piloti italiani: Simone Grotzkyj Giorgi recupera ed è 16° a metà gara, Luca Marconi 21°, Lorenzo Savadori scivola in 24° posizione e Marco Ravaioli è già fuori gioco. Verso il rush finale Marquez guadagna metri su Espargaro, dietro adesso è lotta aperta in casa tra Terol e Smith con Vazquez non in grado di replicare il loro passo. Fermo per un problema tecnico il malese Zulfahmi che non aveva sfigurato nel week-end nonostante due scivolate.

A due giri dalla bandiera a scacchi Espargaro sferra l’attacco alla “Copse” con Marquez abile a replicare subito; i due giungono al contatto alla “Stowe”, si replica con una sportellata alla “Club” e ricomincia la rivalità molto sentita di questi tempi in Spagna. Ultimo giro e finalmente la corsa si anima: sequenza di 6 sorpassi e controsorpassi fino all’errore di Espargaro nell’ultimo tratto, vince ancora Marc Marquez con Smith terzo in solitaria a causa del contatto tra Terol e Vazquez, volato a terra, ripartito 11°. A punti Simone Grotzkyj Giorgi con il 14° posto finale, come al Mugello migliore dei piloti italiani.

125cc World Championship 2010
Silverstone, Classifica Gara

01- Marc Marquez – Red Bull Ajo Motorsport – Derbi RSA 125 – 17 giri in 38’12.837
02- Pol Espargaro – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 2.576
03- Bradley Smith – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 13.446
04- Nico Terol – Bancaja Aspar Team – Aprilia RSA 125 – + 17.117
05- Tomoyoshi Koyama – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 35.641
06- Sandro Cortese – Avant Mitsubishi Ajo – Derbi RSA 125 – + 39.184
07- Randy Krummenacher – Stipa Molenaar Racing GP – Aprilia RSA 125 – + 39.258
08- Johann Zarco – WTR San Marino Team – Aprilia RSW 125 – + 39.949
09- Tito Rabat – Blusens STX – Aprilia RSA 125 – + 40.510
10- Danny Webb – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 50.287
11- Efren Vazquez – Tuenti Racing – Derbi RSA 125 – + 1’03.503
12- Alberto Moncayo – Andalucia Cajasol – Aprilia RSA 125 – + 1’04.065
13- Jasper Iwema – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + 1’07.148
14- Simone Grotzkyj Giorgi – Fontana Racing – Aprilia RSA 125 – + 1’07.591
15- Jonas Folger – Ongetta Team – Aprilia RSA 125 – + 1’07.601
16- Adrian Martin – Aeroport de Castello Ajo – Aprilia RSA 125 – + 1’08.045
17- Marcel Schrotter – Interwetten Honda 125 – Honda RS125R – + 1’12.472
18- Sturla Fagerhaug – AirAsia Sepang Int. Circuit – Aprilia RSW 125 – + 1’16.933
19- Louis Rossi – CBC Corse – Aprilia RSW 125 – + + 1’38.139
20- Jakub Kornfeil – Racing Team Germany – Aprilia RSW 125 – + 1’41.224
21- Lorenzo Savadori – Matteoni CP Racing – Aprilia RSW 125 – + 1’41.416
22- Michael Van Der Mark – Lambretta Reparto Corse – Lambretta 125 GP10 – + 1’42.313
23- Luca Marconi – Ongetta Team – Aprilia RSW 125 – + + 1’42.642
24- Deane Brown – Colin Appleyard/Macadam Racing – Honda RS125R – a 1 giro

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Meregalli: “Non abbiamo niente da perdere, attaccheremo sempre”

MotoGP, Johann Zarco: “Problemi con KTM? Non sono ingegnere”

Dani Pedrosa: “Lorenzo deve prendere più confidenza con la moto”